close
2 RuoteMotoGPSu pista

Alex Marquez conquista il Mugello dopo Le Mans: la leadership di Baldassarri, 4°, ora trema





Alex Marquez infila la seconda vittoria di fila in Moto2 e riapre la corsa al mondiale. Dopo il trionfo di Le Mans il fratello di Marc Marquez passa primo sotto la bandiera a scacchi del circuito toscano dopo una gara magistrale.

_dsc2902-gallery_full_top_fullscreen

Si spegne il semaforo rosso e subito i due piloti del Team Dynavolt, Thomas Luthi e Marcel Schrotter, tentano la fuga, seguiti a breve distanza da Alex Marquez, Luca Marini e Jorge Navarro. Mentre il #11 svizzero rimane saldamente al comando, il #23 tedesco soffre il ritmo degli sfidanti e viene passato da Alex Marquez e da Luca Marini, più attardato di circa 1 secondo dai primi due. Nelle fasi centrali della gara anche Thomas Luthi non riesce a tenere un ritmo alto e viene infilato da Alex Marquez, che scappa e si invola verso la sua seconda vittoria di fila. Luca Marini intuisce i piani del #73 del Team Marc VdS e infila Luthi alla Casanova Savelli ma nulla può per contenere la fuga dello spagnolo. Il #10 del team Sky VR46 rimane costante sui 2 secondi di gap da Marquez e addirittura nelle fasi finali di gara deve stringere i denti per mettere una pezza alla tentata rimonta di Luthi. posizione per Lorenzo Baldassarri che, con una spalla lussata e la 18° posizione in griglia, capitalizza il massimo da una gara difficilissima corsa in rimonta: il #7 è ancora 1° nel mondiale ma deve fare fronte alla rimonta di Marquez e di Luthi. posizione per il compagno di squadra di Baldassarri, Raul Fernandez, che incanala l’ennesimo risultato positivo dopo il rientro dall’infortunio in Argentina. 6° Enea Bastianini, di gran lunga il miglior rookie della stagione. 3 italiani nelle prime 6 posizioni anche se sono stati tanti i portacolori a terra: Bulega, Manzi e Corsi (non contando il contatto di Di Giannantonio nelle prime fasi di gara che lo hanno tolto dalle posizioni che contano relegandolo ad una rimonta che si ferma ad una 10° posizione da incorniciare). Chiudono la top ten Jorge Navarro 7°, ottimo su Speed Up; Marcel Schrotter 8°, che non riesce a scrollarsi di dosso la sindrome del gambero; Sam Lowes 9° e ancora in difficoltà. Male le KTM: Brad Binder e Jorge Martin sono solo 15° e 16°, a ridosso della zona punti: queste posizioni lasciano un po’ a desiderare per forse l’unico team ufficiale della griglia della Moto2. Infine, 23° Marco Bezzecchi.

A livello di classifica, Lorenzo Baldassarri è ancora 1° a 88 punti, ma è seguito da Alex Marquez a 86 punti e da Thomas Luthi a 84. 6° il ritrovato Luca Marini a 58 punti: 30 punti sono tanti ma non sono impossibili da recuperare.

schermata-2019-06-02-alle-13-31-35

 





Luca Castoldi

The author Luca Castoldi

Brianzolo, classe 1996. Nato e cresciuto a 100 metri dall'Autodromo di Monza, non potevo non appassionarmi al mondo del motorsport.