close
2 RuoteMotoGPSu pista

La FIM sospende Andrea Iannone: il #29 positivo ad un controllo anti-doping





“La Federazione Internazionale del Motociclismo ha comunicato al pilota Andrea Iannone di essere temporaneamente sospeso ai sensi dell’articolo 7.9.1 del Codice Anti-doping della FIM”. Si apre così il comunicato stampa che la Federazione Internazionale del Motociclismo ha pubblicato pochi minuti fa sul proprio sito, dando al mondo la notizia che Andrea Iannone, pilota originario di Vasto ed attualmente in forze all’Aprilia, è stato temporaneamente sospeso a seguito di un riscontro positivo avuto nel corso di un controllo anti-doping. 

© MotoGP
© MotoGP

La vicenda risale al 3 novembre 2019, quando la FIM ha sottoposto il #29 ad un normale controllo di routine a seguito del GP della Malesia in quel di Sepang. La WADA, che in un laboratorio di Dresda ha esaminato il campione d’urine del pilota abruzzese, ha riscontrato la presenza di una quantità superiore al limite consentito per gli atleti di una sostanza non specificata, che rientrerebbe nella lista degli steroidi androgeni anabolizzanti esogeni. Una volta verificata tale irregolarità, la FIM non ha potuto far altro che sospendere in via precauzionale il pilota di Vasto, che a partire da oggi 17 dicembre non potrà più prender parte ad eventi motociclistici fin quando non gli sarà revocata la sospensione provvisoria (eventualmente anche a seguito di controanalisi).

Il #29, piuttosto noto anche per essersi sottoposto nel corso degli ultimi anni a diversi interventi di chirurgia estetica non ha ancora rilasciato dichiarazioni per commentare la notizia, ma è lecito pensare che chiederà una seconda analisi per confutare la prima conclusione a cui è giunta la WADA. “Chi pensa che qui non ci sia chi usa sostanze, chi prende scorciatoie, è solamente un illuso“, aveva ammonito Cal Crutchlow qualche tempo fa. E a questo punto viene il sospetto che il #35, probabilmente, tutti i torti non li avesse. 





Tags : andrea iannoneApriliadopingmotogpmotomondialewada
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow