close
2 RuoteMotoGPSu pista

Dalla Porta conquista le FP2 Moto3 a Barcellona: male alcuni big della categoria





Lorenzo Dalla Porta si mette davanti a tutti nelle FP2 di Moto3, che non hanno avuti acuti nel finale a causa di una lieve pioggia scesa a 7 minuti dalla bandiera a scacchi che non ha permesso ai piloti di migliorarsi. Nelle retrovie Tony Arbolino.

48-lorenzo-della-porta_dsc7224-gallery_full_top_fullscreen

Se in mattinata era stata la poca gommatura a rendere lenta la sessione, nel primo pomeriggio è stato il vento a complicare i lavori dei team e dei piloti. Alla fine del turno la spunta Lorenzo Dalla Porta. Il talento toscano del team Leopard dopo una mattinata in cui aveva chiuso 20° ribalta la situazione e si mette davanti a tutto con un 1:49.213, staccando di 0.162 Tatsuki Suzuki. Il tempo fatto segnare dal #48 è comunque più lento del primo tempo delle FP1 di Lopez. Il giapponese del team di Paolo Simoncelli dopo una mattinata di aspettativa incomincia a ritrovare la velocità che lo ha contraddistinto nelle ultime gare. 3° in classifica Gabriel Rodrigo, che tiene dietro il veloce rookie Sergio Garcia, in palla dopo la 2° posizione nelle FP1. 5° posizione per Romano Fenati, che migliora la 7° posizione della mattinata. Ottimo 6° posto per Niccolò Antonelli, che risale la classifica come Kaito Toba, 7°. Chiudono la top ten Ramirez, Arenas e Masaki. Bisogna considerare che tutti i piloti di testa sono impacchettati in 0.598 millesimi di secondo. Fuori dai primi dieci molti dei big della stagione in corso: Aron Canet è 11°; Jaume Masia 12°; Andrea Migno 16°; John McPhee 20°; Tony Arbolino addirittura 22°; Dennis Foggia 29° La sessione non ha subito grandi variazioni di posizioni nel finale perchè a 7 minuti dalla fine ha incominciato a scendere una pioggerella che, per quanto leggera e innocua su un asfalto bollente come quello catalano di metà giugno, non ha permesso ai piloti di migliorarsi.

schermata-2019-06-14-alle-14-22-12




Tags : catalognadalla portamoto3
Luca Castoldi

The author Luca Castoldi

Brianzolo, classe 1996. Nato e cresciuto a 100 metri dall'Autodromo di Monza, non potevo non appassionarmi al mondo del motorsport.