close
2 RuoteMotoGPSu pista

Fulmini ad Austin: cancellate le FP3 per maltempo





Come anticipato ieri dagli addetti ai lavori, il maltempo oggi non ha risparmiato il Circuit of the Americas di Austin: dopo la posticipazione delle FP causa pioggia, è stata la legislazione statunitense a ostacolare ulteriormente il sabato mattina americano.

Come se non bastassero le pessime condizioni dell’asfalto del circuito, che hanno fortemente condizionato le free practice di tutte le classi, a complicare un week end travagliato ci si è messo pure il maltempo. Austin si è infatti svegliata sotto una pioggia battente, che non ha permesso il regolare svolgimento delle FP3, che erano state inizialmente posticipate di un’ora. Una situazione molto comune quando le condizioni meteorologiche sono avverse. Le FP3 erano state in seguito accorciate a 20 minuti per tutte e tre le classi (intervallate di 10 minuti l’un l’altra), ma ubi maior

Il grande problema che ha portato la direzione gara alla decisione di cancellare il programma della mattinata è stato quello relativo al rischio fulmini. I radar della direzione gara hanno infatti constato un’elevata possibilità che numerosi fulmini potessero minacciare il COTA, rendendo troppo rischioso il lavoro “all’aria aperta” di piloti e marshalls. La stessa legislazione americana prevede che in questi casi di pericolo venga privilegiata l’incolumità degli addetti ai lavori: è infatti vietato lo svolgimento di manifestazioni sportive con il rischio fulmini. L’ufficialità è infatti arrivata subito dopo dalla direzione gara: FP3 cancellate e svolgimento delle qualifiche da valutare a seconda delle condizioni meteorologiche.

Perciò, fulmini permettendo, il programma del sabato pomeriggio americano dovrebbe essere il seguente (già adattato agli orari italiani):

19:35 – Moto3, Qualifiche
20:30 – MotoGP, Prove Libere 4
21:10 – MotoGP, Qualifiche
22:05 – Moto2, Qualifiche





Tags : austinfp3motogp
Luca Castoldi

The author Luca Castoldi

Brianzolo, classe 1996. Nato e cresciuto a 100 metri dall'Autodromo di Monza, non potevo non appassionarmi al mondo del motorsport.