close
2 RuoteMotoGPSu pista

In Germania si scrive la storia: al Sachsenring parte il primo campionato di MotoE





Domenica mattina alle ore 9 partirà la prima gara in assoluto della categoria MotoE. Dopo mesi di vicissitudini e perplessità, le moto elettriche si affiancheranno alle altre categorie del motomondiale per quattro appuntamenti da questo week end fino alle fine della stagione.

_ds00206-gallery_full_top_fullscreen

Ebbene sì, ci siamo. Superati gli ostacoli e le vicissitudini di inizio campionato, a partire da questo week end le sorelle “elettriche” delle MotoGP scenderanno in pista assieme alle altre classi del motomondiale. A differenza delle altre classi minori – Moto3 e Moto2 – il circus elettrico quest’anno si affiancherà alle MotoGP solo in quattro occasioni – Sachsenring, Spielberg, Misano e Valencia. Il calendario 2019 risulta leggermente scarno anche a seguito delle enormi difficoltà seguite all’incendio pre-stagionale nel paddock di Jerez che, distruggendo completamente tutte le moto della griglia – custodite in un’unica struttura, aveva messo seriamente in forse la partenza del campionato 2019. Invece, grazie al lavoro di Energica – provider delle moto elettriche – si è riusciti a fare partire il campionato dalla tappa tedesca, saltando “solo” gli appuntamenti di Jerez e di Le Mans.

_ds00273-gallery_full_top_fullscreen

Parliamoci chiaro, il 2019 – e probabilmente il 2020 – saranno due anni di ambientamento e di valutazione che verranno usati dalla FIM per capire al meglio il potenziale futuro della categoria. È innegabile che, ancora più della Formula E, le moto elettriche generano non poche perplessità nei tifosi e nei piloti. Sarà che manca il rumore e l’odore della benzina. Saranno le specifiche tecniche della moto in sè, pesante e lenta. Saranno i piloti presenti in griglia, comunque fortissimi – non fraintendetemi – ma comunque piloti di seconda scelta che quest’anno non sono riusciti a trovare una moto in MotoGP o in SBK – Savadori, Terol, Granado, Smith e Di Meglio su tutti. Le aspettative basse potrebbero portare, tuttavia, a rivalutazioni della categoria nel breve periodo: desta grande curiosità il format del sabato, improntato a una qualifica stile Superpole SBK vecchi tempi, romantica e micidiale allo stesso tempo. I piloti avranno 3 giri a disposizione per entrare, fare il tempo e rientrare ai box. Sarà, almeno il sabato, un grande spettacolo. Per ora il campionato impatterà marginalmente sugli orari del week-end. Il venerdì le Energica entreranno in pista per due turni di prove libere di mezz’ora subito dopo le Moto2 (11.50 e 16.50). Lo stesso accadrà il sabato, con la Superpole alle 16.00. La domenica invece saranno le MotoE ad aprire le danze con la gara alle 10.00, un’ora prima del classico inizio delle Moto3. Di seguito gli orari completi del week end tedesco:

Thursday 4 July
17:00 Pre-event Press Conference
18:00 MotoE™ Talk Show
Friday 5 July
09:00-09:40 Moto3™ Free Practice 1
09:55-10:40 MotoGP™ Free Practice 1
10:55-11:35 Moto2™ Free Practice 1
11:50-12:20 MotoE™ Free Practice 1
13:15-13:55 Moto3™ Free Practice 2
14:10-14:55 MotoGP™ Free Practice 2
15:10-15:50 Moto2™ Free Practice 2
16:50-17:20 MotoE™ Free Practice 2
Saturday 6 July
09:00-09:40 Moto3™ Free Practice 3
09:55-10:40 MotoGP™ Free Practice 3
10:55-11:35 Moto2™ Free Practice 3
12:35-12:50 Moto3™ Qualifying 1
13:00-13:15 Moto3™ Qualifying 2
13:30-14:00 MotoGP™ Free Practice 4
14:10-14:25 MotoGP™ Qualifying 1
14:35-14:50 MotoGP™ Qualifying 2
15:05-15:20 Moto2™ Qualifying 1
15:30-15:45 Moto2™ Qualifying 2
16:00-16:40 MotoE™ E-Pole
17:00 Post-qualifying Press Conference
Sunday 7 July
08:20-08:40 Moto3™ Warm Up
08:50-09:10 Moto2™ Warm Up
09:20-09:40 MotoGP™ Warm Up
10:00 MotoE™ Race
11:00 Moto3™ Race
12:20 Moto2™ Race
14:00 MotoGP™ Race
Post-race Press Conference




Tags : motoeSachsenring
Luca Castoldi

The author Luca Castoldi

Brianzolo, classe 1996. Nato e cresciuto a 100 metri dall'Autodromo di Monza, non potevo non appassionarmi al mondo del motorsport.