close
MotoGPSu pista

Moto3 e Moto2: Canet e Baldassarri brillano nelle FP2 a Losail





Moto3. Dopo una FP1 di ambientamento generale all’insegna di Romano Fenati (2’05.917) è durante la FP2 sotto le luci artificiali della pista di Losail che i ragazzi terribili incominciano a fare sul serio. Aron Canet segna con una scioltezza disarmante il nuovo record della pista in 2’04.561, mettendosi alle spalle il terzetto di italiani Fenati (2’05.156), Antonelli (2’05.240) e Migno (2’05.375). Il dolorante Rodrigo riesce ad entrare nella top five (2’05.385). A seguire Kornfeil in 2’05.475 e i due italiani Dalla Porta e Arbolino, rispettivamente settimo e ottavo con un tempo di 2’05.480 e di 2’05.490. Nono Masaki. Chiude la top ten Arenas. Tredicesimo il talentino turco Oncu in 2’05.547. Male Celestino Vietti in ventiquattresima posizione, con un distacco di quasi due secondi da Canet. Gli altri italiani sono Foggia in quattordicesima posizione (2’05.560) e Rossi a chiudere la griglia in 2’07.347.

Moto2. Per la classe di mezzo la mattinata è stata caratterizzata da un torpore quasi generale dei big, ad eccezione di Schrotter, primo in 1’59.591 e del veterano Luthi, quarto in 1’59.933. Il tedesco del team Dynavolt si conferma secondo al termine delle FP2 a 0’234 dal velocissimo Lorenzo Baldassari, che stampa un ottimo 1’58.635. I big della categoria si scoprono molto di più nella sera di Doha con Lowes quarto (1’58.954), Marquez quinto (1’58.964), Binder ottavo (1’59.059) e Vierge nono (1’59.094). Un po’ più attardati Thomas Luthi, tredicesimo con un tempo di 1’59.211, e soprattutto Luca Marini, sedicesimo (1’59.657) . Nota positiva per i rookies Bastianini, decimo, e Martin, quattordicesimo, che si mettono davanti a numerosi piloti più esperti di loro. Male Di Giannantonio e Bezzecchi, rispettivamente ventunesimo e ventisettesimo a più di due secondi dalla vetta.





Tags : baldassarricanetMoto2moto3Qatar
Luca Castoldi

The author Luca Castoldi

Brianzolo, classe 1996. Nato e cresciuto a 100 metri dall'Autodromo di Monza, non potevo non appassionarmi al mondo del motorsport.