close
2 RuoteMotoGPSu pista

La MotoGP pubblica il proprio calendario 2020: si parte a Jerez, 7 GP su 13 in Spagna





Lo si attendeva ormai da giorni vista la pubblicazione di quello della Formula 1, ed alla fine anche il calendario della stagione 2020 del Motomondiale è finalmente apparso. Pochi minuti fa, attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale, la MotoGP – e con essa anche Moto3 e Moto2 – ha fatto sapere dove e quando si terranno le gare finora previste in questa difficile annata.

MotoGP
© Oscar Carrascosa / Red Bull Content Pool

Se entrambe le classi minori erano riuscite ad avere il proprio battesimo del fuoco in quel del Qatar, la classe regina farà il proprio esordio stagionale a Jerez, nel weekend del 19 luglio. Il tracciato intitolato ad Angel Nieto sarà scenario anche del secondo GP del 2020, in programma nel fine settimana del 26 luglio, con il carrozzone del Motomondiale che poi farà tappa in Repubblica Ceca per il GP di Brno, da disputarsi il 9 agosto. Una settimana dopo si andrà poi in Austria, con il Red Bull Ring che anche in questo caso ospiterà un doppio appuntamento consecutivo: in Stiria si correrà il 16 ed il 23 agosto, con i team che avranno una settimana di riposo prima di approdare sulla riviera romagnola. Al Misano World Circuit si correrà per due weekend di fila – il 13 ed il 20 settembre -, con la Spagna che tornerà ad accogliere il Motomondiale il 27 settembre sull’asfalto del Circuit de Catalunya. Una veloce capatina in terra di Francia – in quel di Le Mans – nel fine settimana dell’11 ottobre non impedirà alla MotoGP di tornare nuovamente in terra ispanica, con ben quattro gare in programma tra Aragon e Valencia: al MotorLand si correrà il 18 ed il 25 ottobre, mentre al Ricardo Tormo si scenderà in pista l’8 novembre ed il 15 novembre. In sintesi, dei 13 GP che dovranno essere disputati 7 si terranno su circuiti spagnoli, con la DORNA che si riserva – in base anche alle decisioni prese dai vari Governi sulla base dell’evoluzione della pandemia – il diritto di modificare date e di decidere se accogliere il pubblico sugli spalti oppure no. 

La MotoGP, oltretutto, non esclude di poter prolungare il proprio campionato 2020 anche oltre il 15 novembre. Resta infatti ancora da valutare la fattibilità dei GP di Austin, Argentina, Thailandia e Malesia, che potrebbero andare in scena tra l’ultima gara in programma a Valencia ed il 13 dicembre, data oltre la quale inizierebbe ad essere decisamente sconsigliabile organizzare dei Gran Premi. Prendete dunque carta e penna e preparatevi ad aggiornare i vostri calendari: all’inizio delle prime FP1 del GP di Spagna manca solamente poco più di un mese…

new-calendar-2020-2-middle

 





Tags : calendariomotogpmotogp 2020motomondiale
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow