close
2 RuoteSu pistaSuperbike

WorldSBK: sorpresa Rinaldi, protagonista delle libere di Teruel





Torna ad Aragon la superbike, per la seconda tappa al MotorLand, per l’occasione rinominata Teruel Round. Sorpresa delle libere del venerdì è senza dubbio Michael Rinaldi, che beffa Rea e conquista entrambe le sessioni di prove libere.

51406_jdr_r4_action_slide_big

Nella mattinata al MotorLand è un solo millesimo a interporsi fra il crono di Rinaldi e quello di Jonathan Rea, con il ducatista del Team GoEleven che segna un 1’49.840. Dietro di lui, appunto, il nordirlandese, mentre sono ad almeno 5 decimi tutti gli altri, a partire dall’altro pilota Kawasaki, Alex Lowes, che si porta a +0.507; sei decimi di gap, invece, per la BMW di Tom Sykes. Ancora più distanti gli altri: +0.819 per Razgatlioglu, mentre segnano due crono quasi fotocopia van der Mark e Davies, rispettivamente 1’50.765 e 1’50.766. Accusa oltre un secondo di ritardo l’altro ducatista, Redding, a +1.053, seguito da Haslam e Bautista che chiudono la decina di testa classifica.

fp1

Tempi più lenti, invece, nell FP2 del pomeriggio. Rimane in cima alla classifica dei tempi sempre Rinaldi, il quale segna un 1’50.377 e anticipa ancora Rea, che però in questa sessione chiude a 2 decimi di distacco. Sale Davies e si ferma a +0.347, portandosi davanti a Bautista (+0.359) e Redding (+0.482). Sesta piazza per l’altra Honda, quella di Haslam che chiude con cinque decimi di gap; alle sue spalle van der Mark (+0.606) e Lowes (+0.616). Chiudono la top ten Sykes e Gerloff, primo degli indipendenti dopo il leader della prima giornata del Teruel Round.

fp2




Tags : AragonSBKSuperbiketeruelroundWSBK
Maria Grazia Spinelli

The author Maria Grazia Spinelli

Classe 1994, molisana. Da piccola vedevo mio padre seguire la Formula 1 e mi chiedevo cosa lo appassionasse così tanto, poi ho avuto un colpo di fulmine con le due ruote in un pomeriggio d'estate ed ho capito. Qui vi racconto il Mondiale Superbike.