close
4 RuoteF2 & F3Su pista

Aitken è Re d’Inghilterra in Gara 2 a Silverstone! Iella nera per Ghiotto





Jack Aitken è il vincitore della Sprint Race di Silverstone. Sul circuito di casa il pilota anglocoreano è autore di una gara solida, che lo vede concludere davanti a Deletraz e al leader del campionato De Vries, prendendosi anche il giro più veloce!

©FIA
©FIA

Quella di oggi è stata sicuramente una gara che non ha fatto rimpiangere la Feature Race di ieri. Al via Deletraz e Aitken, partiti rispettivamente in P2 e P4, bruciano il poleman Illot, issandosi al comando della corsa. Poche curve e il leader del campionato De Vries passa Aitken prendendo la piazza d’onore, mentre dietro un contatto tra il rientrante Maini e Alesi jr provoca l’ingresso della Safety. Il francese sarà fuori dai giochi, mentre l’indiano si beccherà un Drive Through.

Riprese le ostilità sportive al quarto giro, De Vries perde improvvisamente l’abbrivio, facendosi passare da Aitken alla settima tornata e rischiando per tutta la gara un assalto da parte di Illot che non arriverà mai. Dietro intanto Latifi, Ghiotto e Schumacher (partito undicesimo e autore di un ottimo avvio) ingaggiano un duello a distanza per la quinta posizione, con il canadese che a otto tornate dal termine  si fa passare dall’italiano, che riesce a porre un discreto margine di sicurezza.

Ma è tra il 17esimo e il 18esimo passaggio che avvengono i due colpi di scena maggiori della gara. Il primo riguarda proprio Ghiotto: vittima di una lenta foratura dovuta ad un detrito, rallenta vistosamente e rientra ai box, sprofondando così in fondo al gruppo! Per il pilota della Uni Virtuosi si tratta di una vera doccia gelata in ottica iridata, arrivata dopo la stupenda prestazione del sabato, e che rende più ardua di quanto già non fosse la strada verso il titolo della categoria cadetta.

Il giro successivo invece avviene il sorpasso per la vittoria, con Aitken che passa di forza Deletraz, che già da qualche giro perdeva vistosamente. Il pilota della Campos manterrà la testa della corsa fino alla fine, mentre nel finale non accade nulla di degno di nota, a parte un duello rusticano per la sesta piazza tra Schumacher (che non si risparmia di mettere le ruote sull’erba più di una volta), Matsushita e Zhou, con il figlio d’arte della Prema che la spunta davanti al giapponese del team Carlin e al cinese, che prova a mettere una pezza alla sfortunata gara della Uni Virtuosi conquistando un punticino. Davanti intanto De Vries riesce a difendersi da Illot, massimizzando così la sfortuna dei diretti inseguitori Sette Camara e Ghiotto, mentre quinto è Latifi, che chiude davanti al terzetto prima citato.

La classifica piloti vede sempre De Vries condurre con 170 punti, davanti a Latifi con 139, mentre Ghiotto e Sette Camara vedono allungarsi il loro distacco dalla vetta, rimanendo fermi rispettivamente a 122 e 121, con Aitken che grazie ai 17 punti di oggi (15 per la vittoria e 2 per il  giro più veloce) supera Zhou per la quinta posizione, portandosi a 113 contro i 105 del pilota asiatico. Prossimo appuntamento a Budapest, in Ungheria, tra il 2 e il 4 agosto.

screenshot-6




Tags : Formula 2gp gran bretagnajack aitkenlouis deletrazluca ghiottoMick Schumachernyck de vriessilverstone
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999 (sono il più giovane e immaturo della squadra), sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1.