close
4 RuoteSu pista

Zanardi: condizioni stazionarie, ma grave quadro neurologico. E i bollettini sono messi in “pausa”





Le condizioni di Alex Zanardi restano stazionarie, ma rimane grave il quadro neurologico. E’ questo, in estrema sintesi, il contenuto del bollettino medico pubblicato pochi minuti dal policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, l’ospedale in cui il pilota bolognese si trova dal pomeriggio del 19 giugno.

Zanardi
© BMW Press Group

Zanardi, rimasto coinvolto in un incidente con un camion mentre viaggiava a bordo della sua handbike nel corso di una manifestazione sportiva, ha trascorso nella struttura ospedaliera toscana la sua quinta notte di degenza. Le sue condizioni non sono peggiorate durante questi giorni, ma a detta del policlinico ciò che attualmente desta apprensione è la persistente gravità del quadro neurologico. “Rimangono stazionarie le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato nella terapia intensiva del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena da venerdì 19 giugno. L’atleta ha trascorso la quinta notte di degenza senza sostanziali variazioni nelle sue condizioni cliniche, per quanto riguarda i parametri cardio-respiratori e metabolici, e rimane grave il quadro neurologico – dice infatti il comunicato – “Continua il neuromonitoraggio e viene valutato costantemente da un’équipe formata principalmente da anestesisti-rianimatori e neurochirurghi, affiancata da un team multidisciplinare in base alle diverse esigenze cliniche. Il paziente è sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi rimane riservata“. 

Ora, attorno ad Alex Zanardi ed alla sua famiglia, calerà una voluta coltre di silenzio. “Sentita la famiglia” – prosegue infatti il bollettino – “Si ritiene utile non diffondere altri bollettini medici sino a quando non ci saranno variazioni significative sul suo stato di salute”. Variazioni significative che tutto il mondo, ovviamente, spera possano essere positive.





Tags : alessandro zanardialex zanardihandbikeincidente zanardizanardi
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow