close
4 RuoteIndycarSu pista

Fernando Alonso con Honda alla Indy 500? Pare di no: dal Giappone arriva il veto!





Potrebbe complicarsi non poco la rincorsa di Fernando Alonso all’agognata Tripla Corona, stando alle ultime indiscrezioni che trapelano dal Giappone. Secondo Racer.com, infatti, la Honda avrebbe posto il veto all’ingaggio dell’asturiano tra le fila del team Andretti Autosport, uno di quelli che – a differenza di quanto accaduto nel 2019 – avrebbero concretamente dato allo spagnolo la concreta possibilità di lottare per un risultato importante.

© Michael L. Levitt / LAT Images
© Michael L. Levitt / LAT Images

L’eco di quel “GP2 Engine!” pronunciato da Fernando Alonso nel corso del GP del Giappone 2015 pare rimbombare ancora in maniera nitida, tra i corridoi del quartier generale di Honda. Il marchio nipponico, che nella Indycar Series riveste i panni del motorista decisamente apprezzato dallo schieramento, stando alle voci che hanno iniziato a rincorrersi nelle ultime ore avrebbe vietato ai team ai quali fornisce il proprio propulsore di ingaggiare il due volte Campione del Mondo di F1 per l’edizione 2020 della 500 Miglia di Indianapolis. Solamente poche settimane fa vi raccontavamo quali fossero le reali possibilità di Alonso di prender parte alla Indy 500 con un motore del Sol Levante, ma ora le basi su cui parevano ergersi le chance dell’asturiano di sedersi nuovamente al volante di una monoposto motorizzata Honda sembrano essersi irrimediabilmente sgretolate. 

Il veto del marchio nipponico, oltretutto, pare che sia giunto – improvviso e forse anche un po’ inaspettato nella sua durezza – a pochi giorni dall’ufficializzazione della line up del team Andretti Autosport per la Indy 500 di questo 2020, quella in cui Alonso pareva avesse già un posto in prima fila. Ora però le carte in tavola dovranno essere totalmente rimescolate: lo spagnolo dovrà infatti nuovamente sedersi al tavolo delle trattative con uno dei team motorizzati Chevrolet – motorista comunque vincitore della passata edizione della 500 Miglia di Indianapolis -, nella speranza che almeno uno di loro voglia far spazio al due volte Campione del Mondo di F1. Che ora, dopo aver concluso egregiamente un’impresa come la Dakar, se ne trova probabilmente di fronte un’altra: trovare un team (competitivo questa volta) con cui disputare la Indy 500 per tentare di conquistare l’ultima gemma di una Tripla Corona che parrebbe volergli sfuggire ancora una volta. Saranno settimane fitte di meeting, nell’agenda di Fernando Alonso…

 





Tags : Andretti Autosportfernando alonsoHondaindy 500IndyCar Series
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow