close
4 RuoteF2 & F3Su pista

Attenzione agli strani orari della Formula 2 a Monaco!





Il glamour di Monaco scombina i serrati orari del weekend di Formula 2, con le varie sessioni anticipate di un giorno e le qualifiche ripartite in due gruppi. Ma procediamo con ordine e chiariamo un po’ le idee.

Per motivi di stampo logistico, le strade del principato la Domenica accoglieranno unicamente la Formula 1, facendo traslare il weekend della classe cadetta in anticipo di un giorno: il Giovedì, ad esempio, porterà in pista la sessione di prove libere ed, eccezionalmente, una qualifica scissa in due batterie. Tale sessione, infatti, essendo usualmente disputata in un unico round, a differenza dei tronconi ad eliminazione della classe regina, creerebbe notevoli problemi di traffico e bandiere se si presentasse come di norma con venti vetture in pista nello stesso momento.
Da qui la ripartizione: ogni team porterà in pista un pilota per gruppo (solitamente la prima guida viene assegnata al gruppo B in modo da poter usufruire di una pista più gommata) in modo da avere dieci monoposto per sessione. Alla fine dei due round, la posizione di partenza viene attribuita dal piazzamento in classifica del proprio giro veloce, dopo aver fatto confluire tutti i tempi in un’unica graduatoria.
Il Venerdì ospiterà, invece, Gara 1 ed il Sabato la Sprint Race.

f2monaco1

 

PREVISIONI PER LA GARA
Norris e Carlin hanno già chiarito di essere il duo da battere e non vi è occasione migliore per gli avversari proprio del GP di Montecarlo. Il leader della classifica, infatti, non possiede la fondamentale esperienza richiesta dal nastro d’asfalto monegasco e ciò, unito al relativo livellamento delle prestazioni delle diverse scuderie generato dal particolare layout della pista, potrebbe giocare a favore dei veterani come Markelov, Ghiotto e Latifi.
Bisogna tuttavia tenere in considerazione il ruolo fondamentale detenuto dalla variabile “imprevisti” in questo circuito, soprattutto nella categoria cadetta dove l’esperienza tende a latitare. Ricordiamo ad esempio l’inaspettata vittoria proprio di Artem Markelov due anni fa dovuta ad un sistema di VSC che presentava ancora numerose e notevoli lacune. O al clamoroso doppio “zero” di Charles Leclerc che nella gara di casa della scorsa stagione, pagò un cedimento della sospensione nella Feature Race che lo costrinse nelle retrovie anche in Gara 2, comunque conclusa con un secondo DNF.

In chiusura, i tempi in qualifica dovrebbero abbassarsi rispetto agli anni precedenti grazie all’aerodinamica più complessa delle nuove F2/18. Appare verosimile aspettarsi i tempi per la pole attestarsi su un 1’18” alto, visto l’1’19”309 della scorsa stagione.

SITUAZIONE IN CLASSIFICA
Grande inizio di stagione per la scuola britannica che occupa sia il primo posto scuderie con Carlin, che l’intero podio piloti con Norris (80 pt), Albon (67 pt) e Russell (62 pt). Per quanto riguarda gli italiani troviamo Luca Ghiotto in ottava piazza a quota 22 punti, due lunghezze davanti ad Antonio Fuoco, decimo. Prema occupa la quarta posizione nel Teams Standing, mentre Trident è purtroppo ultima.

f2monaco2

 

ORARI
Come sempre, sarà Sky Sport F1 HD (Canale 207) a coprire in diretta esclusiva ogni sessione del weekend, le quali si svolgeranno con i seguenti orari italiani:

Prove Libere: Giovedì 24/05, 09:15.

Qualifica Gruppo A: Giovedì 24/05, 13:20.

Qualifica Gruppo B: Giovedì 24/05, 13:44.

Gara 1: Venerdì 25/05, 11:30.

Gara 2: Sabato 26/05, 17:20.





Tags : f2 2018Formula 2gp2monaco
Carlo Ferraro

The author Carlo Ferraro

Classe tanta e '96, comincio a seguire la Formula 1 a sette anni per poi espandermi verso altre categorie nel corso del tempo, fino a far diventare il motorsport parte integrante della mia quotidianità. Sono editor della pagina Facebook Andare a Pesca con un'Audi R18 e su Fuori Traiettoria copro la Formula 2, ma occasionalmente porto anche altri articoli motoristici di qualsiasi genere.