close
4 RuoteNuovi modelli AutoSu pista

Daniel Ricciardo gira a Goodwood con una Megane Trophy-R. E con il freno a mano tirato





Il Festival Of Speed di Goodwood è uno degli eventi automobilistici più seguiti del pianeta. Sul breve nastro d’asfalto situato Oltremanica, infatti, tra la fine di giugno e l’inizio di luglio di ogni anno una moltitudine di mezzi motorizzati di tutte le epoche sfila tra anacronistiche balle di fieno per farsi ammirare dal mondo intero.

schermata-2019-07-09-alle-16-27-27

Per chi considera il FOS come una vera e propria competizione, quella che ogni anno si tiene lungo gli 1,86 km del piccolo tracciato inglese è una cronoscalata. Sono però davvero in pochi coloro che affrontano le sue poche curve ed i suoi brevi rettilinei con l’intento di stampare un ottimo riferimento cronometrico, mentre sono in molti a voler sfruttare il breve circuito di Goodwood per dare spettacolo. C’è chi si esibisce in dei fumosi donuts nello spiazzo situato quasi a metà del tragitto, chi lascia che sia il sistema GPS a guidare la prima auto a guida autonoma sul nastro d’asfalto inglese e chi poi, come Daniel Ricciardo, decide di fare qualcosa di davvero poco comune.

Il #3, chiamato in Inghilterra da Renault per dare maggior risonanza mediatica alla presenza della nuova Megane RS Trophy-R (sì, quella che poco tempo fa ha fatto segnare un nuovo record per le auto FWD tra i cordoli del ‘Ring), ha deciso di catalizzare l’attenzione su di sé in un modo decisamente poco ortodosso. Sfruttando l’asfalto reso umido da una leggera pioggia inglese caduta durante la giornata, l’australiano ha percorso la quasi totalità dei 2 km di Goodwood con il freno a mano tirato, lasciando che fossero solamente le ruote anteriori della Megane a girare e ritrovandosi dunque spesso di traverso con un’auto tradizionalmente “tutta avanti”, mentre fili di fumo si sollevavano dai pneumatici posteriori bloccati.

I fedelissimi del Festival Of Speed non hanno mancato di bollare la guida di Ricciardo come “inutile” e “sciocca”, ma di certo non può negarsi che il #3 abbia fatto esattamente ciò che Renault gli aveva chiesto. E’ inutile infatti dire che la breve corsa della Megane RS Trophy-R in quel di Goodwood sarebbe passata molto più inosservata se non ci fosse stato l’australiano a fare un po’ del suo solito show, vero?





Tags : daniel ricciardofestival of speedfosgoodwoodmegane r trophyrenault
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT nel Carrera Cup Italia, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.