close
4 RuoteFormula 1Su pista

Ricciardo, oltre al danno la beffa: il turbo della sua RB14 lo ha rotto un commissario!





Oltre al danno la beffa, per Daniel Ricciardo. Non viene in mente davvero nient’altro da dire dopo che la Red Bull ha rivelato il motivo della sostituzione del turbo sulla Power Unit Renault della RB14 #3, un intervento che costerà al pilota australiano 5 posizioni di penalità sulla griglia del GP del Brasile. 

© Mark Thompson / Getty Images / Red Bull Content Pool
© Mark Thompson / Getty Images / Red Bull Content Pool

Nell’immediato dopo gara del GP del Messico si era infatti ipotizzato che potesse esser stato un cedimento di una componente della frizione a tradire il #3, ma alla vigilia del GP carioca la notizia dell’installazione della 6^ turbina a bordo della monoposto di Ricciardo aveva fatto credere che fosse stato proprio questo elemento a cedere. Invece, al termine della giornata di venerdì, Christian Horner ha rivelato un retroscena che molto probabilmente ha lasciato ancora più amaro in bocca all’australiano.

“Come abbiamo già spiegato, Daniel in Messico ha avuto un problema al cuscinetto della frizione – ha infatti detto il team principal della Red Bull a Motorsport.com – La rottura del turbo è stata causata dal commissario che è intervenuto mentre l’auto si fermava nella via di fuga: dal retrotreno infatti sono uscite delle fiamme in prossimità dello scarico, e per questo il commissario ha deciso di utilizzare l’estintore. “Non sto assolutamente dando la colpa di tutto a questo ragazzo, che ha semplicemente eseguito il suo lavoro credendo di trovarsi di fronte ad un principio d’incendio” – ha proseguito Horner – Solo che il liquido spruzzato ha danneggiato completamente ed irrimediabilmente il turbo una volta che si era solidificato, e quindi siamo stati costretti a cambiarlo pur non avendo accusato alcun problema a quella componente durante la corsa”.

 

“La scorsa settimana mi hanno dato questa notizia, quest’anno è evidente che debba andare tutto così… – ha commentato a margine Daniel Ricciardo“Fa niente, dovrò scontare 5 posizioni in griglia: vorrà dire che in qualifica dovrò andare al massimo come in Messico e poi vedremo come andrà a finire“. 





Tags : daniel ricciardof1formula 1gp brasileinterlagosred bull
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia 2019, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse 2019, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.