close
4 RuoteFormula 1Su pista

La F1 boccia le Pirelli 2020: il prossimo anno si correrà con le mescole del 2019





Era stato un esordio complicato fin dal principio, quello delle mescole che Pirelli stava preparando per la stagione 2020 di Formula 1. Testate in maniera collettiva nel corso delle FP del venerdì del GP di Austin, le specifiche sviluppate per il prossimo futuro dal fornitore milanese non erano parse in grado di convincere piloti e scuderie, sostanzialmente unanimi nell’affermare di non trovarsi a proprio agio con i nuovi treni di pneumatici.

© Andy Hone / LAT Images / Pirelli F1 Press Area
© Andy Hone / LAT Images / Pirelli F1 Press Area

All’epoca, Mario Isola cercò di minimizzare quella che sembrava profilarsi come una bocciatura. L’asfalto del CoTA non si è infatti presentato nella migliore delle condizioni per il weekend di gara del 2019, e dunque il Responsabile F1 della Pirelli aveva ipotizzato che nel corso dei test collettivi di Abu Dhabi la situazione – e conseguentemente il giudizio sulle coperture – sarebbe potuta cambiare radicalmente.

Così tuttavia non è stato, e da ipotetica la bocciatura di piloti e scuderie è diventata definitiva e completa. Tutti i team – ripeto, tutti i team – hanno infatti votato contro l’introduzione dei nuovi pneumatici 2020, che dopo mesi e mesi di sviluppo verranno quindi accantonati per lasciar spazio alle gomme che abbiamo imparato a conoscere (anche qui non senza polemiche) nel corso della stagione 2019 del Circus. A far storcere maggiormente il naso ai protagonisti della F1 sono state soprattutto le mescole C2 e C4 della gamma, giudicate non all’altezza di quelle che avrebbero dovuto sostituire, e la bocciatura di questi due compound ha travolto implacabilmente anche tutti gli altri. 

A dare l’ufficialità di una notizia che per certi versi ha del clamoroso – per valutare l’abbandono delle mescole 2019 ricordo infatti che si è andati al voto nel corso del weekend del GP d’Austria – ha provveduto un breve comunicato della FIA, che conferma per l’appunto la volontà di team e piloti di voler disputare anche la stagione 2020 con i pneumatici utilizzati fino alla scorsa gara di Abu Dhabi. “Dopo aver testato ed analizzato i nuovi pneumatici con specifiche 2020” – si legge nel comunicato della Federazione – “E’ stata effettuata una votazione per decidere quali specifiche utilizzare nel 2020 ai sensi dell’articolo 12.6.1 del regolamento“. “La votazione ha prodotto una decisione all’unanimità da parte dei team di Formula 1 di mantenere gli pneumatici con specifica 2019 per la stagione 2020 – prosegue – “La FIA desidera ringraziare sia la Pirelli che i team per il loro lavoro e per la collaborazione volta a migliorare le gomme per la stagione 2020 ed oltre”. “In ogni caso, le lezioni apprese saranno preziose per l’ulteriore miglioramento delle gomme in futuro“, conclude infine lo scarno scritto della FIA.





Tags : f1f1 2020fiaformula 1Pirelli
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow