close
4 RuoteIndycarSu pista

Ufficiale: Fernando Alonso correrà la Indy 500 anche nel 2020!





L’annuncio del pluricampione spagnolo arriva a 3 mesi prima del via di uno dei weekend motoristici più attesi dell’anno. Fernando Alonso tenterà di conquistare la 500 miglia di Indianapolis alla guida della vettura #66, supportato dal Team Arrow McLaren SP nato dalla fusione del team Schmidt-Peterson e le risorse McLaren.

658980-16x9-lg

L’asturiano affiancherà il giovane talento messicano Patricio “Pato” O’Ward e l’americano Oliver Askew per formare un trio con un anagrafica che spazia dai 20 anni del campione Indy Lights 2018 all’esperienza del’asso spagnolo che compirà 39 anni il prossimo luglio.

Amo le corse, e la Indy 500 è la corsa più importante del mondo. Adoro i fan americani, che la rendono speciale per tutti noi piloti e mi fanno venire voglia di tornare “, ha dichiarato Fernando Alonso nel comunicato ufficiale pubblicato sul sito della scuderia McLaren. Ha poi proseguito: “Ho il massimo rispetto per questa gara e per tutti coloro che vi partecipano; tutto quello che voglio fare è correre contro di loro e dare il massimo, come sempre. È stato importante per me esplorare le mie opzioni per questa gara, ma Arrow McLaren SP è sempre stata al top. Ho una relazione speciale con la McLaren; abbiamo passato molto insieme, e ciò crea legame e lealtà. Ma più di questo, sono impressionato dal modo in cui la nuova organizzazione si sta trasformando in un pacchetto forte con la partnership Chevrolet. Il team ha persone esperte, qualificate oltre che grandi risorse, e sono fiducioso che potremo essere competitivi. Sono concentrato ed entusiasta di iniziare i nostri preparativi. Sarà anche bello lavorare con Oliver (Askew, n.d.r.) e Pato (O’Ward, n.d.r.), due fantastici giovani talenti per il futuro che crescono continuamente ”.

Reduce da una deludente edizione 2019 – che lo ha visto addirittura escluso dalla griglia di partenza – il campione di F1 e WEC tenterà la conquista della tanto desiderata “tripla corona” supportato dal main sponsor Ruoff Mortgage. Sull’argomento è intervenuto il CEO di McLaren Zak Brown: Abbiamo sempre detto che saremmo stati aperti a fornire a Fernando una terza auto per la Indy 500, quindi siamo lieti che abbia deciso di unirsi a noi. Fernando è uno dei più grandi piloti di sempre, ed è fantastico averlo come parte della squadra. È un ottimo modo per tentare la conquista della nostra prima Indy 500 come Arrow McLaren SP, e avere Ruoff Mortgage a sostegno di Fernando è una partnership perfetta.”

Dopo i numerosi successi in Formula 1 e le due vittorie alla 24 ore di Le Mans, la 500 miglia di Indianapolis rappresenta per Fernando Alonso l’ultimo “mattone” per veder costruito il suo sogno, la conquista della “tripla corona”; tanto si è detto e tanto si dirà riguardo allo spagnolo, ma mettersi – nuovamente – al volante per tentare la vittoria in una delle competizioni motoristiche più difficili del globo, per di più a quasi 39 anni d’età, è sicuramente segno di grande passione e devozione verso lo sport che lo ha incoronato come uno degli sportivi più vincenti – e amati – dagli appassionati.





Tags : 500 Indy500 miglia IndianapolisAlonsoarrow mclaren spfernando alonsoIndianapolis
Lorenzo Mangano

The author Lorenzo Mangano

Nato nel '97, sono fanatico di motorsport ed umorismo almeno dal '96. Tento di vivere, raccontare e trasmettere la mia passione in una chiave diversa dal solito.