close
4 RuoteFuori StradaRally Raid & Dakar

Ad Alonso l’asfalto non basta più: vuole organizzare un test con l’Hilux di Al-Attiyah!





F1, IndyCar Series, World Endurance Championship e…Rally Raid? Per il momento stiamo parlando di fanta-Motorsport, ma quando si è alle prese con un atleta eclettico come Fernando Alonso non si può davvero mai dare nulla per scontato.

© Joao Filipe / WEC Press Area
© Joao Filipe / WEC Press Area

L’asturiano, pochi giorni prima di Natale, in un’intervista rilasciata ad un’emittente spagnola aveva rivelato la propria volontà di provare la Toyota Hilux di Nasser Al-Attiyah, come lui alfiere del Gazoo Racing anche se su tutt’altra superficie. La notizia era stata lasciata cadere nel vuoto nonostante le dichiarazioni rilasciate nei giorni successivi da Carlos Sainz, che elogiava la capacità di adattamento ed il talento del #14 ritenendolo capace di lottare anche per la vittoria di una gara per lui atipica come la Dakar: si credeva semplicemente che Alonso avesse dato voce ad un suo sogno nel cassetto, senza però valutare davvero questa possibilità.

© Kin Marcin / Red Bull Content Pool
© Kin Marcin / Red Bull Content Pool

Invece, stando a quanto riportato da Motorsport.com, Fernando Alonso starebbe seriamente accarezzando l’opportunità di salire a bordo di uno dei Toyota Hilux del Gazoo Racing. “Fernando è un ottimo amico ed è vero, in queste settimane abbiamo parlato – ha infatti rivelato Nasser Al-Attiyah, portacolori dello squadrone nipponico impegnato in questi giorni alla Dakar – “Mi ha detto che gli farebbe piacere provare la mia macchina, per cui gli ho risposto che una volta conclusa la Dakar avremmo trovato il modo di organizzare un test“. “Ci ha messi in contatto Jesus (Calleja, il giornalista dell’emittente spagnola che ha intervistato Alonso e che è caro amico di Al-Attiyah, ndr), e la cosa sarebbe fattibile sulla carta perché entrambi siamo piloti di Gazoo Racing” – ha proseguito il qatariota – “Non so però quanto Toyota voglia essere coinvolta in questo test, dobbiamo capirlo. L’idea, comunque, sarebbe di farlo prima del Rally del Qatar oppure subito dopo.

Se il Gazoo Racing decidesse dunque di dare il proprio placet, Fernando Alonso potrebbe salire a bordo dell’Hilux di Al-Attiyah o prima del 21 febbraio o dopo il 26 (date in cui appunto andrà in scena l’appuntamento qatariota del FIA World Cup), e solamente a quel punto potrà capire se il Rally Raid sia una disciplina motoristica che fa per lui. Che l’asturiano stia accarezzando il sogno di centrare una prima, storica, leggendaria Quadruple Crown?





Tags : Dakarfernando alonsogazoo racingnasser al-attiyahrally raidtoyota hilux
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT nel Carrera Cup Italia, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.