close




E’ tempo di Monza. Una settimana dopo Spa sarà infatti il Tempio della Velocità ad ospitare l’ottava tappa dei campionati di Formula 2 e di Formula 3 questo weekend, con i piloti delle classi minori che saranno impegnati tra le storiche curve del circuito brianzolo, quali il Biassono (o Curva Grande), le due di Lesmo e la Parabolica, in quello che è il tracciato più vecchio dell’Europa Continentale (e attualmente il secondo ancora in attività dopo Indianapolis), essendo stato inaugurato nel 1922.

Dtm Monza

F2

Per quanto riguarda la “classe di mezzo”, i piloti dovranno percorrere 30 giri nella Feature Race del sabato e 21 nella Sprint Race della domenica, che moltiplicati per i 5793 metri del tracciato corrispondono a 173.481 e 121.344 km. Le gomme portate da Pirelli per questo weekend saranno le stesse di Spa, ossia Soft rosse e Medium gialle, gomme che ovviamente dovranno ovviamente essere cambiate in Gara 1. Il record del tracciato risale al 2017, quando Matsushita stampò un 1:30.982, mentre i record dei singoli settori sono di De Vries, Matsushita e Markelov, tutti fatti registrare sempre lo stesso anno. La velocità più alta mai registrata invece è stata toccata da De Vries, che nel 2017 in fondo al Rettifilo arrivò ai 330.3 km/h. L’anno scorso le due gare furono vinte sempre da Matsushita (che si fermò al settimo giro per passare dalle Soft alle Medium) e Aitken.

Per quanto riguarda il campionato, l’ultimo weekend ha visto un cambio al vertice, con Shwartzman che è tornato in testa con 132 punti, superando Ilott, vittima di un fine settimana disastroso in Belgio e rimasto a soli 122 punti. Dietro tuttavia la classifica si è accorciata, con Tsunoda, Schumacher e Mazepin portatisi oramai a ridosso dei primi, rispettivamente a 111, 106 e 101 punti, mentre Zhou e Lundgaard restano più attardati a 92 e 89 punti.

ilott

F3

Per quanto riguarda la categoria dei piccoli, quello di Monza sarà il penultimo appuntamento della stagione, che si concluderà la settimana prossima al Mugello. Le trenta monoposto dovranno percorrere 22 giri in ambo le gare, pari a 127.137 km. Le gomme portate saranno Soft a banda rossa. La tornata record è di Lundgaard, che l’anno scorso girò in 1:38.834, mentre le gare furono vinte da Shwartzman e Tsunoda. La velocità più alta è invece del nostro Deledda, che lo scorso anno arrivò ai 306.8 km/h. Per quanto riguarda la classifica, continua il dominio Prema, con Sargeant e Piastri in testa con 152 e 145 punti, mentre il più vicino inseguitore, Beckmann, è solo a 111.5 punti.

f3

ORARI

Come sempre, tutte le sessioni saranno visibili in diretta su Sky Sport F1

  • Venerdì 4 settembre

    Prove Libere F3: 09.35-10.20

    Prove Libere F2: 12.55-13.40

    Qualifiche F3: 14.05-14.35

    Qualifiche F2: 17.00-17.30

  • Sabato 5 settembre

    Gara 1 F3: 10.25 (22 giri o 40 minuti)

    Gara 1 F2: 16.45 (30 giri o 60 minuti)

  • Domenica 6 settembre

    Gara 2 F3: 09.45 (22 giri o 40 minuti)

    Gara 2 F2: 11.10 (21 giri o 45 minuti)





Tags : autodromo nazionale monzaf2f3Formula 2Formula 3gran premio d'italiaItalianGPMonza
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E e, occasionalmente, la Formula 2.