close
4 RuoteFormula 1Su pista

Russell subito davanti a tutti nelle FP1 a Sakhir. Secondo Verstappen





George Russell si prende le prime prove libere del GP di Sakhir davanti alle due Red Bull di Verstappen e Albon e al compagno di team Valtteri Bottas. Bene le Alpha Tauri subito dietro. Chiudono la top ten le Ferrari e le Renault.

russell
© LAT Images

Stesso circuito, layout differente per il secondo appuntamento della Formula 1 in Bahrain. Tante novità per questo fine settimana, con gli esordi di Jack Aitken e Pietro Fittipaldi in un weekend di F1 e la prima gara di George Russell in Mercedes al posto del sette volte campione del mondo Lewis Hamilton.

Il primo pilota a far segnare un tempo cronometrato e a scendere sotto il minuto è stato Carlos Sainz, con un giro in 56:631, seguito dal suo compagno di box Lando Norris in 57:083 entrambi su gomma Hard. Subito bene Valtteri Bottas che al secondo giro segna un 55:154 con gomme morbide. Più in difficoltà la Ferrari, con Charles Leclerc protagonista di una breve escursione nella ghiaia causata da un sovrasterzo in curva 5. In questa prima fase i piloti e i team hanno cercato di capire se è possibile effettuare due giri lanciati consecutivi data la brevità del circuito. Ci sono stati alcuni piccoli problemi di affidabilità, con Daniel Ricciardo costretto a fermarsi brevemente ai box dopo cinque giri per un inconveniente al motore e Pierre Gasly obbligato a rientrare per un problema allo specchietto. Molti piloti, tra i quali Russell, Aitken e Verstappen, si sono lamentati dei freni dicendo di far fatica a trovare le giuste temperature di utilizzo.

Nella seconda fase della sessione Aitken si rende protagonista di un’escursione in curva 3. Bene Russell, che segna un 55:030 al primo tentativo lanciato battuto poco dopo da Max Verstappen in 54:848, mentre Valtteri Bottas fatica a mettere insieme un giro senza errori. Tutti i piloti hanno spinto molto per trovare i limiti della macchina e della pista andando molto larghi all’uscita di curva 8, dove probabilmente verranno imposti dei track limits. Alla fine a spuntarla è George Russell in 54:546, davanti alle due Red Bull di Verstappen e Albon, al compagno di scuderia Bottas e alle due Alpha Tauri di Kvyat e Gasly. Seguono Ocon, autore di ben 49 giri, e Vettel a sette decimi dal battistrada. Ricciardo e Leclerc chiudono la top ten. Le Racing Point e le McLaren sono apparse un po’ più in difficoltà, anche se è sembrato che non abbiamo mai cercato il tempo con la stessa insistenza degli altri. Le Alfa Romeo di Räikkönen e Giovinazzi chiudono in quattordicesima e quindicesima posizione. A chiudere lo schieramento i due esordienti Pietro Fittipaldi e Jack Aitken, che hanno usato questa sessione per prendere confidenza con le rispettive vetture.

Negli ultimi minuti le squadre hanno girato con più benzina, con quasi tutte le vetture a girare tra i 58 e i 59 secondi. Sotto viene riportata la tabella con tutti i tempi.

russell al comando




Tags : bottasf1FP1russellsakhirverstappen
Fabio Catalano

The author Fabio Catalano

Prodotto nel 1996, appassionato di qualsiasi cosa vada veloce. Seguo la Formula Uno dal 2005 e occasionalmente qualsiasi altra categoria. Studio ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino.