close
4 RuoteFormula 1Su pista

Leclerc rompe il muro dell’1’04” nelle FP3, ma Hamilton insegue. Problemi per Gasly





Al termine delle FP2 di ieri Charles Leclerc si era detto soddisfatto del comportamento della propria SF90, e a giudicare dal risultato della terza ed ultima sessione di prove libere del weekend austriaco il giovane monegasco non stava raccontando frottole.

© Ferrari Press Office
© Ferrari Press Office

E’ stato infatti il #16 della Ferrari l’unico pilota a scendere sotto il muro dell’1’04” nel corso delle FP3, andando a centrare un 1’03″987 che lascia ben sperare i tifosi della Rossa in vista delle qualifiche che scatteranno alle 15:00. Il monegasco non avrà però vita facile, dato che alle sue spalle – e con il record nel primo e terzo settore – incalza Lewis Hamilton: il #44 ha chiuso la sessione staccato di 143 millesimi dal crono di Leclerc, riuscendo a mettere la sua W10 davanti alla vettura gemella del compagno di squadra. Valtteri Bottas, rientrato in pista senza alcun problema dopo il violento incidente di cui è stato protagonista ieri, ha infatti chiuso il podio virtuale in 1’04″221, rifilando così 29 millesimi a Sebastian Vettel ed alla sua SF90, quarti al termine delle FP3.

è poi Max Verstappen, che in 1’04″446 precede Lando Norris e Pierre Gasly: il #10 non ha avuto una sessione semplice, dato che la sua RB15 sin dall’inizio ha accusato alcuni problemi a livello di software che l’hanno costretta a rimanere più del dovuto all’interno del garage, e dunque probabilmente prima delle qualifiche gli uomini di Milton Keynes dovranno lavorare sulla monoposto del francese per essere certi di aver risolto il guasto. è Sainz – che, lo ricordo, verrà spedito in fondo alla griglia per aver sostituito la propria PU -, davanti ad un positivo Antonio Giovinazzi: il #99 si è preso la 9^ posizione in 1’05″336, precedendo così la Toro Rosso di Kvyat e dimostrando un feeling sempre maggiore con la sua Alfa Romeo Racing sul giro secco.

Appena fuori dai primi dieci troviamo poi l’altra STR15, quella di Alexander Albon, mentre 12° è Nico Hulkenberg. 13^ posizione poi per Kimi Raikkonen – autore di un tempo identico a quello del #27 e che accusa un gap di poco meno di due decimi dal compagno di team -, con Sergio Perez che si prende al 14^ piazza al volante di una Racing Point finora apparsa un pochino in difficoltà. La Haas di Romain Grosjean occupa la 15^ posizione in 1’05″620, riuscendo così a tenersi dietro Lance Stroll, Daniel Ricciardo e Kevin Magnussen, con questi ultimi due piloti che hanno vissuto una FP3 non particolarmente positiva ed hanno quindi compiuto un importante passo indietro in classifica. Fanalini di coda, neanche a dirlo, sono ovviamente le due Williams, con George Russell che paga 2″6 dal crono di Leclerc ma riesce comunque a rifilare oltre 8 decimi a Robert Kubica.  

Ecco la classifica completa al termine delle FP3:

d-owxxnxkaaet92




Tags : f1f1 2019formula 1fp3gp austriaRed Bull RingRisultati
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia 2019, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse 2019, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.