close
4 RuoteFormula 1Su pista

Nelle FP2 del Bahrain Hamilton precede Verstappen. 12° Vettel, Albon demolisce la RB16





C’è di nuovo Lewis Hamilton in cima alla lista dei tempi di una sessione di prove libere della Formula 1. Il #44, fresco vincitore del suo settimo Titolo Mondiale, dopo aver chiuso davanti a tutti le FP1 del mattino ha replicato il risultato durante le FP2 pomeridiane, andate in scena quando a Sakhir era già calato il sole.

FP2
© LAT Images

Sotto la luce dei riflettori artificiali che illuminano a giorno il tracciato del Bahrain, il pilota di Stevenage è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’29”. Al termine della propria simulazione di qualifica Hamilton ha infatti fermato il cronometro sull’1’28″917, un tempo che gli ha permesso di staccare per 347 millesimi la Red Bull RB16 di Max Verstappen e per 365 millesimi la Freccia Nera guidata da Valtteri Bottas. Ottimo è Sergio Perez, ancora alla ricerca di un sedile per la prossima stagione, mentre la 5^ posizione di Daniel Ricciardo permette all’australiano di precedere un ancora positivo Pierre Gasly e un Lando Norris in netta risalita rispetto alla classifica delle FP1. in 1’29″871 è Lance Stroll, che con la seconda delle Racing Point si mette davanti a Daniil Kvyat e ad Alexander Albon: il #23 ha causato la prima bandiera rossa di queste FP2 andando violentemente a muro contro le barriere all’esterno dell’ultima curva, con la sua RB16 che ha riportato danni piuttosto pesanti dall’impatto.

Appena fuori dai primi dieci troviamo Esteban Ocon, che grazie al suo 1’30″085 stacca per 25 millesimi la Ferrari SF1000 di Sebastian Vettel. Il tedesco – protagonista di un simpatico siparietto canoro in occasione della seconda bandiera rossa della sessione, causata da un cagnolino randagio – ha preceduto Carlos Sainz e Charles Leclerc, con quest’ultimo che ha chiuso le FP2 in 1’30″407 a oltre 1″4 di ritardo dalla vetta. 15° è Antonio Giovinazzi, davanti a Kevin Magnussen e Kimi Raikkonen: il #7 è tornato a bordo della propria C39 dopo averne ceduto il volante a Robert Kubica, ed ha chiuso le FP2 in 1’30″928. Alle spalle del finnico troviamo Latifi, mentre l’ultima fila virtuale dello schieramento è formata da Kevin Magnussen e George Russell: il #63, sceso in pista a Sakhir dopo aver fatto posto a Roy Nissany durante le FP1, nel corso di queste seconde prove libere non è andato oltre un 1’31″636 che lo ha relegato a oltre 2″6 di distacco dalla vetta.

Seppure i lavori in vista del 2021 siano proseguiti anche durante le FP2 con numerosi run effettuati utilizzando i pneumatici C3 con specifica 2021, i team hanno dovuto provare con maggiore convinzione le simulazioni di passo gara. Com’era ampiamente prevedibile, sono ancora una volta le Mercedes a fare la voce grossa: sia Hamilton che Bottas sono apparsi in discreta forma sull’asfalto di Sakhir, con il solito Max Verstappen a infastidire le due Frecce Nere seppure con non troppa costanza. Andamento un po’ altalenante infine per quanto riguarda le Ferrari: entrambe apparentemente più lente – a parità di mescola – del giovane olandese, le due SF1000 hanno siglato nei minuti conclusivi della sessione dei tempi molto vicini a quelli messi a segno dalla RB16 superstite, lasciando quindi intendere che qualcosa sia forse rimasto nel taschino delle vetture di Maranello nel corso di questo venerdì.

Ecco la classifica completa al termine delle FP2:

FP2




Tags : f1f1 2020formula 1fp2gp bahrainrisultati fp2
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow