close
4 RuoteFormula 1Su pista

Le Ferrari crollano a Monza: il GP d’Italia lo vince Hamilton! 2° Raikkonen, disastro Vettel





C’erano tutte le premesse per una domenica trionfale per le Rosse di Maranello ed invece, al termine dei 53 giri del GP d’Italia, c’è stata gloria solamente per lui, solamente per Lewis Hamilton. Il #44 e la Mercedes demoliscono la Ferrari dal punto di vista sportivo, psicologico e strategico, raddrizzando un weekend che sembrava essere nato sotto i peggiori auspici per le Frecce d’Argento.

© Steve Etherington / Mercedes AMG F1 Press
© Steve Etherington / Mercedes AMG F1 Press

Hamilton trionfa liberandosi prima di Sebastian Vettel alla Variante della Roggia nel corso del 1° giro (il tedesco terminerà poi 4°, dopo una doppia sosta, con la sua SF71-H parzialmente danneggiata e grazie ai 5″ di penalità affibbiati a Verstappen) e poi, a meno da 10 giri dal termine, superando Raikkonen alla staccata della Prima Variante grazie a delle gomme più fresche. Alle spalle del #44 si piazza proprio il #7, che recrimina forse per una sosta ai box troppo anticipata: il finnico della Ferrari si è infatti ritrovato a lottare con la W09 Hybrid dell’inglese potendo contare su delle gomme Soft con evidente blistering, e nulla ha potuto contro Hamilton dopo esser stato peraltro rallentato nella propria fuga dalla presenza di Valtteri Bottas, 3° a completare il podio ed ancora una volta prezioso scudiero in Casa Mercedes.

4°, come detto poco più sopra, è proprio Sebastian Vettel, finito in testacoda alla Variante della Roggia nel corso del duello andato in scena al primo giro con Lewis Hamilton e costretto non solo a ripartire dal fondo ma anche ad effettuare una sosta aggiuntiva per sostituire l’ala anteriore. Il tedesco della Ferrari è stato autore di una rimonta furiosa, ma non è riuscito ad andare oltre una 4^ posizione che bene non fa alla classifica piloti, dove Hamilton torna ad allungare dopo la battuta d’arresto di Spa. Alle spalle del #5 c’è Max Verstappen, penalizzato di 5″ dalla Direzione Gara per una difesa giudicata irregolare nei confronti di Valtteri Bottas, mentre un concreto Grosjean si mette alle spalle Esteban Ocon e Sergio Perez, autore di una rimonta strepitosa dalla 16^ posizione. Buon gara anche per Carlos Sainz e per Lance Stroll, entrambi nella Top Ten e capaci di avere la meglio sui rispettivi compagni di squadra.

Appena fuori dai primi dieci troviamo l’altra Williams di Sirotkin, che precede Leclerc – la cui rimonta non si è conclusa nei punti – e Vandoorne, che chiude una gara meno negativa delle precedenti riuscendo a precedere Hulkenberg, Gasly, Ericsson e Magnussen, rimasto in pista con una Haas danneggiata da un contatto con Perez e non riuscito più a trovare ritmo. Tre, infine, sono i ritirati dal GP d’Italia: Daniel Ricciardo e Fernando Alonso sono stati tagliati fuori dalla lotta per i punti – con l’australiano che stava rimontando bene dal fondo dello schieramento – a causa di problemi tecnici sulle loro monoposto, mentre Hartley è stato vittima di un contatto con Ericsson nelle primissime fasi della corsa riportando la rottura della sospensione anteriore destra ancor prima di poter approcciare la staccata della Prima Variante.

Ecco l’ordine d’arrivo al termine dei 53 giri di gara:

dmgkfkfxoaagmt8




Tags : f1formula 1GP Italiagp monzaMonzarisultati gp italia
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow