close
4 RuoteFormula 1Su pista

Bottas si prende anche le FP3 del GP del Portogallo. 9 piloti in meno di un secondo!





Ancora Mercedes, ancora Valtteri Bottas. Il #77 chiude davanti a tutti anche le FP3 del GP del Portogallo, 12^ prova del Mondiale 2020 di Formula 1, tenendosi ben stretti i 26 millesimi che lo separano da un Lewis Hamilton in netta risalita rispetto alle seconde prove libere del venerdì.

FP3
© LAT Images

Il finlandese e la sua W11 hanno fermato il cronometro sull’1’16″654, con il #44 che insegue la Freccia Nera del compagno di squadra riuscendo a propria volta a tenersi dietro la Red Bull di Max Verstappen, molto efficace stamane con la mescola Media. Ottimo è Pierre Gasly: il #10, tornato a bordo della sua AT01 dopo l’inaspettato flambé delle FP2, ha chiuso in 1’16″930 davanti ad Alexander Albon e Charles Leclerc, 6° e dunque nuovamente e ampiamente all’interno della top ten virtuale. A soli 9 millesimi dalla SF1000 #16 – che come tante altre monoposto è stata protagonista di innocui errori su una pista che si sta rivelando particolarmente infida – si piazza Carlos Sainz, che in 1’17″238 si tiene dietro Sergio Perez e Lando Norris. 10° è poi Esteban Ocon, che con la sua Renault R.S.20 completa le prime dieci posizioni grazie al suo 1’17″666.

Appena fuori dai primi dieci si piazza Sebastian Vettel, 11° con il suo 1’17″685. Il tedesco ha anche causato l’unica bandiera rossa di questa sessione, andando involontariamente a sollevare un tombino in uscita di curva e costringendo i commissari ad interrompere le FP3 con qualche minuto d’anticipo rispetto all’orario stabilito. Alle spalle del tedesco si è messo Daniil Kvyat, con Kimi Raikkonen a occupare la 13^ piazza davanti a un Daniel Ricciardo finora parso non troppo in palla sui saliscendi lusitani. Buon 15° è George Russell, mentre Lance Stroll torna a navigare a vista nelle retrovie con una 16^ posizione non particolarmente esaltante: il canadese riesce a tenersi dietro i soli Antonio Giovinazzi, Kevin Magnussen, Nicholas Latifi e Romain Grosjean, fanalino di coda in questa terza ed ultima sessione di prove libere con il suo 1’18″454.

Per quanto riguarda il passo gara, i run effettuati nelle FP3 hanno confermato quanto visto ieri. Le Mercedes si confermano le vetture da battere (tanto Hamilton quanto Bottas sono riusciti a girare addirittura sul passo dell’1’20″alto), con la RB16 di Verstappen a inseguire a qualche decimo di distanza. Bene anche la Ferrari, che con entrambe le SF1000 si avvicina a sorpresa ai crono delle W11: sulle vetture del Cavallino Rampante aleggia però lo spettro di un carico di carburante inferiore rispetto alla concorrenza, che andrebbe a ridimensionare la bontà dei tempi messi a segno dai piloti di Maranello.

Ecco la classifica completa al termine delle FP3:

FP3




Tags : f1f1 2020formula 1fp3fp3 gp portogalloGP Portogalloportimao
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow