close
4 RuoteFormula 1Su pista

Bottas si prende le FP1 in Russia. 2° Ricciardo, solo 19° – e senza patemi – Hamilton





1’34″923. E’ questo il limite imposto da Valtteri Bottas al termine della prima sessione di prove libere del GP di Russia. Sull’asfalto molto scivoloso di Sochi il #77 della Mercedes ha sfruttato un set di Pirelli C5 – le più morbide tra quelle messe a disposizione dal fornitore milanese – per rifilare oltre mezzo secondo al primo degli inseguitori.

© LAT Images / Mercedes AMG F1 Press
© LAT Images / Mercedes AMG F1 Press

Primo degli inseguitori che stamane risponde al nome di Daniel Ricciardo: l’australiano della Renault ha fermato il cronometro sull’1’35″430, riuscendo così a mettersi alle spalle la Red Bull RB16 di Max Verstappen. Buona è per ora la prestazione delle Racing Point – entrambe in Top 5 provvisoria con Perez a precedere Stroll -, mentre in 1’36″061 è Esteban Ocon con la seconda delle R.S. 20. è Kvyat, che in 1’36″230 chiude le FP1 davanti ad Alex Albon e Sebastian Vettel: il #5 è questa volta il primo dei due alfieri del Cavallino Rampante, con una SF1000 che in Russia si è presentata con una paratia dell’ala posteriore differente rispetto a quanto visto fino al Mugello. L’1’36″323 del tedesco è un crono più lento di 1″4 rispetto a quello messo a segno da Bottas, ma è comunque sufficiente per tenersi dietro l’AlphaTauri di Pierre Gasly.

Appena fuori dai primi dieci troviamo la seconda SF1000, quella di Charles Leclerc. Il monegasco ha chiuso le FP1 in 1’36″896, con Carlos Sainz – che ha rotto l’ala posteriore dopo essere finito in testacoda – ad inseguire il #16 assieme Lando Norris. 14^ e 15^ posizione poi per Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen, con Magnussen che occupa invece la 16^ piazza in 1’37″430. 17° è Russell, che con la sua Williams precede la Haas di Romain Grosjean e – udite udite – la Mercedes W11 di Lewis Hamilton: il #44 non ha accusato particolari problemi durante queste FP1, ma ha preferito non spingere in maniera troppo convinta a causa dell’asfalto particolarmente scivoloso. Con il 6 volte Campione del Mondo impegnato più in delle simulazioni gara che non in delle vere e proprie prove di qualifica, alle sue spalle troviamo il solo Nicholas Latifi: il pilota della Williams, oltre ad essere fanalino di coda con il suo 1’37″784, è finito contro le barriere riportando diversi danni sulla sua FW43.

Ecco la classifica completa al termine delle FP1:

FP1




Tags : f1f1 2020formula 1FP1gp russiarisultati fp1sochi
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow