close
4 RuoteFormula 1Su pista

A Marina Bay per Leclerc è Singa…pole! 2° Hamilton, 3° Vettel





Sovvertendo tutti i pronostici della vigilia, sfoderando una prestazione eccezionale su un terreno non amico quale il tortuoso asfalto di Marina Bay, Charles Leclerc conquista la terza pole position consecutiva di questo 2019, regolando il favorito Lewis Hamilton ed il compagno di team Sebastian Vettel. Alle spalle dei tre protagonisti di questa sessione di qualifica si mettono Verstappen e Bottas (deludenti assieme a Raikkonen, Stroll e Grosjean), mentre ottima è la sessione di McLaren e Renault. Ecco la cronaca completa.

© Glenn Dunbar / LAT Images / Pirelli F1 Press Area
© Glenn Dunbar / LAT Images / Pirelli F1 Press Area

La Q1 si apre con una differente scelta strategica operata dal muretto Mercedes: tanto Lewis Hamilton quanto Valtteri Bottas scendono infatti in pista per il proprio primo tentativo con un set di gomme Medium, a differenza di tutti gli altri piloti che invece il proprio tempo lo hanno messo a segno sfruttando le Pirelli rosse. Al termine della Q1 il più veloce è Valtteri Bottas: il #77, che fa registrare la propria miglior prestazione nel proprio secondo tentativo – effettuato stavolta con gomme Soft -, ferma il cronometro in 1’37″317, staccando di 248 millesimi Lewis Hamilton e di quasi 7 decimi Charles Leclerc, con Vettel in 4^ posizione a precedere Max Verstappen ed un ottimo Lando Norris. La lotta infuria come sempre nelle posizioni di rincalzo, ed allo sventolare della bandiera a scacchi i piloti esclusi sono Daniil Kvyat, Lance Stroll e Romain Grosjean – che vedono invece i rispettivi compagni di team approdare nel Q2 – ed il duo Williams, con Russell davanti a Kubica.

Ecco la classifica completa al termine della Q1:

ee_ccmzwkaa9xjh

Nella Q2 nessuno tenta azzardi strategici, e dunque tutti scendono in pista muniti di gomme Soft sin dal proprio primo tentativo. Anche la seconda manche delle qualifiche scorre via senza particolari colpi di scena, ed allo sventolare della bandiera a scacchi è Charles Leclerc a tornare davanti a tutti: il #16 della Ferrari ferma il cronometro sull’1’36″650, rifilando appena 70 millesimi a Sebastian Vettel e staccando invece di quasi 3 decimi Lewis Hamilton e di oltre 4 decimi Max Verstappen, ancora una volta a spaccare la coppia Mercedes. A salvarsi per il rotto della cuffia – e per soli 4 centesimi – è Nico Hulkenberg, mentre gli esclusi sono Sergio Perez, le due Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen (che stringono in una morsa la Toro Rosso di Gasly, 13°) e la Haas di Kevin Magnussen.

Ecco la classifica completa al termine della Q2:

ee_g4ouwsaa6xfp

Subito tutti in pista con le Pirelli Soft anche nella Q3, quella decisiva per decretare le prime dieci posizioni di partenza del GP di Singapore. Al termine del primo tentativo, in maniera sorprendente viste le aspettative della vigilia, davanti a tutti si mette la Ferrari di Sebastian Vettel, che stacca di quasi 4 decimi il compagno di squadra un Charles Leclerc capace a propria volta di tenersi dietro Max Verstappen e le due Mercedes. A poco meno di due minuti dallo sventolare della bandiera a scacchi tornano tutti di nuovo in pista per il proprio ultimo giro veloce, ed a svettare su tutti è, per la terza volta consecutiva, Charles Leclerc: il monegasco si prende dei rischi enormi, ma stampa un clamoroso 1’36″217 che gli consente di tenersi dietro per 191 millesimi Lewis Hamilton e per 220 millesimi Sebastian Vettel, che nel giro decisivo commette qualche errore di troppo e non riesce a migliorare il proprio crono precedente. 4° è Max Verstappen, con la terza fila che è occupata da Valtteri Bottas (ad oltre 9 decimi dal tempo di Leclerc) e da Alexander Albon e con la quinta in cui si piazzano Carlos Sainz e Daniel Ricciardo, entrambi davanti ai propri compagni di team, con Hulkenberg davanti a Norris.

Ecco la griglia di partenza del GP di Singapore (al netto delle 5 posizioni di penalità date a Perez per la sostituzione del cambio):

ee_n5wsw4aaltuf




Tags : f1formula 1gp singaporequalificherisultati qualifiche
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia 2019, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse 2019, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.