close
2 Ruote4 RuoteFormula 1MotoGPSu pistaSu pista

Hamilton: “E’ stata una giornata storica. La M1? Un missile, e l’ho riportata ai box intera”





Era un Lewis Hamilton incredibilmente raggiante, quello che a margine della giornata di test svolta con Valentino Rossi sull’asfalto del Ricardo Tormo di Valencia è stato intervistato da Mara Sangiorgio. L’inglese, fresco vincitore del 6° titolo iridato della sua scintillante carriera in Formula 1, durante l’evento sponsorizzato dalla Monster ha avuto modo di salire in sella alla Yamaha M1 del #46, e l’esperienza non lo ha di certo lasciato indifferente.

© Mercedes AMG F1 Press
© Mercedes AMG F1 Press

“Onestamente devo dire che questa è stata una delle giornate più belle della mia vita – esordisce infatti il #44, uno che di giornate perlomeno passabili dovrebbe averne trascorse diverse durante questi ultimi anni – “Ho guardato la MotoGP per parecchi anni, ho seguito Valentino per tanto tempo (anche sui social) vedendo le sue gare persino nei fine settimana in cui correvo io, ed ho sempre sognato come sarebbe stato guidare la sua moto“. “Ho sempre ammirato la sua costanza, il suo stile di guida, l’ispirazione che rappresenta, la sua umiltà ed il suo carattere – prosegue Hamilton – “Poter trascorrere così tanto tempo con lui, poter scendere in pista assieme a lui guidando nella sua scia è stato davvero figo: è stato tutto incredibilmente emozionante!“. 

L’inglese, che assieme al team Mercedes ha fornito a Valentino Rossi i consigli necessari per consentirgli di trovarsi rapidamente a proprio agio nell’abitacolo della W08, come il #46 si è detto felicissimo di aver contribuito a riunire – seppur per un solo giorno – le due categorie regine del Motorsport. “Al di là di quello che si possa sognare” – ha proseguito infatti il #44 – “Non credevo che una cosa simile potesse davvero realizzarsi. Credo che questa sia stata una giornata storica per lo sport, perché abbiamo riunito due discipline diverse“. “In pista sono scesi 15 titoli mondiali? Devo assolutamente accelerare per raggiungerlo allora” – scherza (o forse no) Hamilton – “Lui di titoli in bacheca ne ha davvero tanti…Per me è stato un onore, e sinceramente non vedo l’ora di replicare“. 

© Mercedes AMG F1 Press
© Mercedes AMG F1 Press

Anche perché Hamilton, a detta dello stesso Valentino, sulla M1 se l’è cavata piuttosto bene nonostante condizioni climatiche non propriamente ottimali. “La Yamaha è un missile, non appena si raddrizza la moto e si dà gas la sensazione che si ha è incredibile – racconta l’inglese – “In frenata le performance della M1 sono buone, ma ovviamente non sono al livello di un’auto di F1. In macchina si frena molto tardi, arrivando subito alla corda, mentre in foto freni prima e dunque la staccata è più lunga. Inoltre ci sono tante cose a cui bisogna pensare: la posizione del corpo, quella della testa, le marce, i freni…si devono tenere sotto controllo parecchi aspetti, perché è solamente mettendo assieme tutti questi elementi che si riesce a tirar fuori un giro buono“. 

Sarò euforico per tutta la prossima settimana dopo aver fatto quest’esperienza. La giornata si è chiusa alla grande, con Valentino che continuava a guidare ed io che continuavo ad imparare. Ho anche riportato la moto ai box tutta intera, non sarebbe davvero potuta andare meglio di così…”, ha concluso infine il fenomeno di Stevenage prima di incamminarsi sorridente verso l’inizio delle sue vacanze.





Tags : f1formula 1lewis hamiltonMonstermotogpValenciavalentino rossi
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow