close
4 RuoteFormula 1Su pista

Button: “Leclerc potrebbe mettere Vettel di fronte ad una scelta difficile per il futuro”





Charles ha sempre l’aspetto del ragazzo felice e fortunato, sempre rilassato. Credo che il team lo accoglierà molto bene, e questo a volte può ferire in qualche modo l’altro pilota“. Il Charles di cui parla Jenson Button nel corso delle breve intervista che ha ufficializzato il suo approdo tra gli opinionisti di SkySports è ovviamente Leclerc, mentre “l’altro pilota” a cui fa riferimento il Campione del Mondo di F1 del 2009 è, neanche a dirlo, Sebastian Vettel. 

© Scuderia Ferrari Press
© Scuderia Ferrari Press

Oltremanica sembra che il tedesco sia infatti diventato uno degli argomenti preferiti di cui discutere nelle tavole rotonde a tema F1, e dopo le frasi arcigne rivoltegli da Eddie Irvine solamente pochi giorni fa Sebastian Vettel si è di nuovo trovato, suo malgrado, al centro dell’attenzione. A differenza dell’ex-ferrarista, tuttavia, un gentleman come Jenson Button non si è lasciato andare a sparate a zero sul 4 volte Campione del Mondo di F1, anzi: l’inglese, interrogato su quanto potrà essere importante la tenuta mentale del biondino di Heppenheim nel corso della stagione 2019 del Circus, si è profuso in una breve analisi che in tanti, più o meno velatamente, hanno quantomeno abbozzato sin dal giorno in cui Leclerc ha ricevuto le stimmate di Maranello.

“Innanzitutto credo che per Sebastian in Ferrari ci sia un’atmosfera molto diversa rispetto a quella che aveva ai tempi della Red Bull” – ha esordito il #22 – “Probabilmente c’è più pressione. Vedremo come si comporterà quest’anno, ma penso che questo sarà un anno davvero importante per Sebastian: lui quando Daniel (Ricciardo, ndr) è arrivato in Red Bull ha faticato non poco. Il primo anno con Ricciardo è stato difficile, Daniel ha messo molta pressione su di lui e alla fine ha chiuso la stagione davanti”. Button fa riferimento al 2014, l’alba dell’era Power Unit: il #33, approdato in uno scetticismo diffuso in Red Bull dopo due stagioni in Toro Rosso, chiuse la stagione con 59 punti di vantaggio su un Vettel quadri-campione del mondo in carica, dandogli forse l’input decisivo che lo ha convinto a vestire la casacca Ferrari.

© Scuderia Ferrari Press
© Scuderia Ferrari Press

“Credo che se Charles riuscirà a fare lo stesso quest’anno metterà Vettel di fronte ad una scelta difficile per capire nelle prossime stagioni cosa fare e dove andare – ha proseguito Button – “Sarà sicuramente un anno importante, e sono convinto che lui avverta la pressione: bisogna solo vedere come la affronterà”. “Sebastian è un pilota con un talento incredibile, è velocissimo. Ma se la mente non è a posto è come se di queste cose te ne dimenticassi“, ha concluso infine il Campione del Mondo di F1 del 2009. Che, con le sue dichiarazioni, non ha fatto altro che aumentare la voglia di vedere come – e se – il #5 risponderà in pista a questo fiume di parole che da mesi tenta di travolgerlo. 





Tags : charles leclercf1formula 1jenson buttonscuderia ferrarisebastian vettel
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", ho creato FuoriTraiettoria per dirvi la mia sul mondo dei motori in totale indipendenza. Addetto Stampa per la Force India nel GP di Monza 2015 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam ed Addetto Stampa per Honda HRC nel GP di Misano 2016 e nel GP del Mugello 2017.