close




E’ entrato nel vivo con Gara 1 delle Lamborghini World Final il weekend all’insegna del Toro che si sta tenendo sull’asfalto dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Dopo aver infatti assistito nella giornata di ieri all’epilogo delle stagioni 2017 del Lamborghini Super Trofeo, i piloti delle Huracàn Super Trofeo di tutti i campionati si sono nuovamente dati battaglia tra i saliscendi del tracciato emiliano.

lamboft-1

A trionfare nella prima manche delle classi PRO e PRO-AM, dopo una Gara 1 delle categorie AM ed LC caratterizzata da lunghissime fasi di neutralizzazione, sono stati Trent Hindman e Riccardo Agostini, alla guida della Huracàn #101 di Prestige Performance, iscritta al Super Trofeo North America. La coppia di piloti italo-americana si è resa protagonista di uno splendido duello con la vettura #17 di Antonelli Motorsport, affidata al duo Spinelli-Grenier fresco vincitore del Super Trofeo Europa, che prima di accusare un problema al cambio era stata sopravanzata con un gran sorpasso all’uscita della Rivazza da Hindman. Il podio è stato poi completato dalla coppia Kujala-Antenucci, a bordo della Huracàn #3 di Bonaldi Motorsport che, liberatasi nelle prime fasi di gara del duo Lind-Amici, ha chiuso ad 11″7 dal vincitore.

dsc_7381

Ottima poi la gara proprio della coppia a bordo della Lambo #263 Emperor Racing, rimessa a nuovo dopo un bruttissimo incidente occorsole nel durante le prove libere. La vettura iscritta nel Super Trofeo Asia aveva addirittura rotto il telaio, e solamente un lavoro fantastico dei meccanici (di Emperor Racing ed anche di altri team, che hanno aiutato in pieno spirito motoristico) ha permesso al pilota danese ed a a quello italiano di portare a termine un’ottima gara. Quinta posizione poi per la Huracàn #111 di Change Racing, affidata alla coppia Vertseeg-Mul, che ha chiuso tenendosi dietro Abbate-Nemoto a bordo della Lambo #6 di VS Racing, Cecotto-Postiglione sulla #23 di Imperiale Racing e Yazid-Cozzolino sulla #211 di Clazzio Racing. Questo gruppetto di 4 Huracàn ha dato vita ad una bellissima lotta per tutta la gara, con l’equipaggio formato dal giovane pilota venezuelano e dall’esperto pilota italiano che ha saputo rimontare da una 13^ posizione in griglia frutto di una qualifica piuttosto difficile. La Top Ten è stata poi completata dalla Lambo #110 di Prestige Performance (guidata dalla coppia Beretta-Legge) e dalla Huracàn #150 di US RaceTronics, affidata al duo Piscopo-Proto.

lamboday1-4

Questi ultimi sono stati anche i trionfatori della categoria PRO-AM, davanti a Lagrange-Vanneste (Leipert Monosport, #26) ed a Janosz-Sowery, sulla #203 del team Lazarus. Gara invece da dimenticare per due dei protagonisti del Super Trofeo Europa, vale a dire Axcil Jefferies e Rik Breukers: la loro Huracàn #7, in forze al GDL Racing, è finita in testacoda nella ghiaia nel corso della prima metà di gara, venendo così costretta ad un prematuro ritiro mentre era in lotta per le prime posizioni.  

Foto realizzate da ASPhotography.





Tags : finali lamborghinifinali lamborghini imolaLamborghinilamborghini squadra corselamborghini super trofeolamborghini world final
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT nel Carrera Cup Italia, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.