close
4 RuoteF2 & F3Su pista

Macao, dove brilla il futuro: info, orari e streaming della Coppa del Mondo F3





Puntualissimo come sempre, ritorna l’appuntamento di Formula 3 più blasonato del panorama mondiale. Si correrà questa domenica la 64^ edizione del Gran premio di Macao, l’unica prova della Coppa del Mondo FIA di F3. Chi sarà il giovane rampante ad aggiudicarsi l’ambito premio?

Macao, dove brilla il futuro: info, orari e streaming della Coppa del Mondo F3

Sull’asfalto di Macao si sono diplomati grandi campioni dell’automobilismo sportivo. Nel suo albo d’oro troviamo campionissimo del calibro di Michael Schumacher e Ayrton Senna, ma anche una serie di altri talenti minori (Riccardo Patrese per due volte, Takuma Sato, Mike Conway, Edoardo Mortara, Antonio Felix Da Costa, Felix Rosenqvist). Ad aver trionfato più volte sulle strade cinesi fu John MacDonald, inarrivabile con quattro successi: dopo di lui, molti hanno fatto il bis (Mortara, Rosenqvist e Da Costa tra i più recenti, ma anche Patrese, Lees, Schuppan e Laurel).

La griglia di partenza di quest’anno conta un buon numero di stelle nascenti. Come al solito i partecipanti vengono in gran parte dai Campionati europeo e giapponese di F3. È presente la crème del Vecchio Continente, col neocampione Lando Norris e i suoi inseguitori Joel Eriksson, Maximilian Gunther, Callum Ilott (l’anno scorso autore di una buona gara a Macao) e Jehan Daruvala. Assieme a loro ci sarà anche Mick Schumacher, 3° in classifica rookie dell’EuroF3. Dal campionato giapponese arrivano Sho Tsuboi (vicecampione), Alex Palou e Ritomo Miyata, per citare i più blasonati. Si allineano alla partenza anche il talentuoso Sergio Sette Camara, 12° nel campionato di Formula 2, Ralf Aron e Pedro Piquet (fratello di Nelson jr) con il Van Amesfoort-Mercedes, e Devlin DeFrancesco, l’unico oriundo dell’Euroformula Open.

Convitati di pietra a questo appuntamento sono il campione giapponese di F3, Mitsunori Takaboshi, il 5° classificato nell’Euro F3, Jake Hughes, e il dominatore dell’Euroformula Open, Harrison Scott (vincitore di 12 gare su 16).  Sette i team rappresentati: Carlin e Motopark con 5 auto, Prema con 4, B-Max con 3, Van Amesfoort e Team TOM’S con 2 a testa e il ThreeBond Racing con una. Per otto piloti su 22 si tratterà del debutto assoluto a Macao. Per il più esperto, il giapponese Yuhi Sekiguchi, si tratterà della 5^ volta.

Il Circuito da Guia è lungo 6,2 chilometri e si compone di 19 curve, la maggior parte delle quali a destra. È un tracciato tecnico, insidioso e impegnativo: denso di curve lente e cieche, ha una larghezza variabile che si restringe fino a soli 7 metri all’altezza del tornantino. Non ha subito modifiche degne di nota fin dal lontano 1957, quando fu inaugurato: l’unico cambio di layout è stato lo spostamento di pit-lane e paddock nel 1993.

Una scena del GP Macao 2016

Il format del weekend si articola in quattro giorni per permettere alle innumerevoli categorie (tra cui il WTCC, il FIA GT World Cup e corse motociclistiche) di avere spazi adeguati. Oggi e domani (giovedì e venerdì) ci saranno due sessioni di prove libere e due di qualifiche, una al giorno. Il miglior tempo di ciascun pilota, indipendentemente in quale delle due sessioni di qualifiche sia stato segnato, farà fede per la griglia della gara di sabato. Si disputerà una gara di qualificazione (10 giri per decidere la griglia del GP) e domenica il GP di Macao vero e proprio (su 15 tornate).

Il record di percorrenza del circuito è stato segnato da George Russel, poleman dell’anno passato che ha fermato le lancette del cronometro a 2’10”100. Il miglior giro in gara appartiene invece a Sergio Sette Camara nel 2015 sulla sua Dallara-Volkwagen: 2’10”186. La gara più veloce è stata quella del 2015, andata a Felix Rosenqvist: 15 giri in 36’25”280.

Per non perdervi il Gran premio, vi consigliamo di utilizzare il live streaming ufficiale della competizione. Per il momento, Lando Norris ha conquistato la pole position provvisoria col tempo di 2’11”570, ma è probabile che domani il cronometraggio si abbasserà ulteriormente. Ricordiamo che il neocampione EuroF3 ha saltato la prima sessione per un test F1. Questi sono gli orari delle sessioni rimanenti:

FP2 –> venerdì 17, h. 04.45

Q2 –> venerdì 17, h. 08.25

G.d.Q. –> sabato 18, h. 03.25

GP di Macao –> domenica 19, h. 08.30





Tags : GP MacaoGP Macao 2017Macao
Marco Di Geronimo

The author Marco Di Geronimo

Nato a Potenza nel 1997, sono appassionato di motori fin da bambino, ma guido soltanto macchinine giocattolo e una Fiat 600 ormai sgangherata. Scrivo da quando ho realizzato che so disegnare solo scarabocchi. Su Fuori Traiettoria mi occupo di IndyCar e Formula E. Collaboro anche per Talenti Lucani-Passaggio a Sud (www.talentilucani.it). Ho scritto pure per Onda Lucana e per Leukòs.