close
4 RuoteFuori StradaSu pista

Monza Rally Show 2019, Day 2: Crugnola lotta e respinge Sordo, 3° Nucita





Si è chiusa nel segno di Andrea Crugnola anche la seconda e penultima giornata dell’edizione 2019 del Monza Rally Show. Il varesino, al volante della Volkswagen Polo R5 #6, nonostante gli attacchi portati alla sua leadership da parte di parecchi avversari – Dani Sordo in primis – è riuscito non solo a mantenere, ma addirittura a consolidare la propria prima posizione. 

© ASPhotography
© ASPhotography

L’equipaggio formato da Crugnola e Bergonzi, infatti, dopo le 4 PS del sabato ha chiuso la giornata con il crono complessivo di 1 H 12’27″9, che permette alla coppia a bordo della Polo di ritrovarsi con 9″3 di vantaggio sul duo Sordo-Del Barrio: i due spagnoli, a bordo della prima Hyundai i20 R5, erano riusciti addirittura ad agguantare la vetta della classifica al termine della “Grand Prix 2” – quella in cui Crugnola è rimasto impantanato alle spalle di Breen, riportando oltretutto anche dei danni sulla sua Polo -, ma a causa di un guasto non sono riusciti a contenere il ritorno “in notturna” dell’italiano e si sono dovuti accontentare della 2^ piazza. A chiudere il podio provvisorio provvede poi Andrea Nucita, che navigato da Marco Nicastri ed a bordo di un’altra i20 R5 chiude la giornata con 10″6 di ritardo dal crono di Crugnola e con un solo decimo di vantaggio sulla Skoda Fabia della coppia Bonanomi-Pirollo, anche stavolta in grado di dire la propria soprattutto nel corso delle PS “Grand Prix”. 

Risale al 5° posto Andreas Mikkelsen con la seconda delle i20 R5 ufficiali, ma il norvegese con i suoi 25″2 di ritardo dalla vetta sarà probabilmente costretto più a difendersi dagli attacchi di Breen ad un solo decimo di distacco dall’auto gemella – che non ad attaccare la 4^ posizione attualmente occupata da Bonanomi. Buon 7° posto per Andrea Beretta a bordo della sua Skoda Fabia, mentre risale in 8^ posizione – anche se ad oltre 40″ di ritardo dalla vetta – Alessandro Re, che con una VW Polo R5 riesce a tenersi dietro la i20 di un positivo Andrea Mabellini e la Ford Fiesta di Alessandro Bosca. 

La giornata di sabato si è poi rivelata ottima per Raffaele Marciello: il fresco vincitore del GP di Macau è riuscito infatti a far valere la propria velocità nelle prove “Grand Prix”, ed ha scalato la classifica fino all’11^ posizione accusando un ritardo di 1’04″7 dalla cima della classifica. 18° posto per Niclas Gronholm e la sua Skoda Fabia, mentre continua a faticare Davide Valsecchi: l’ex campione del mondo della GP2, infatti, a bordo della sua Fabia R5 non riesce ad andare oltre una 33^ posizione ad oltre 3′ di distacco dal tempo di riferimento di Crugnola.





Tags : autodromo nazionale monzaDay 2monza rally showmrs 19Risultati
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow