close
4 RuoteFormula 1Su pista

Hamilton polverizza il record della pista a Melbourne: è Pole! 3° Vettel a 7 decimi, male Gasly





E con questa sono 84. Lewis Hamilton, dopo aver dominato tutte le sessioni di FP del GP d’Australia, polverizza la Pole Position della passata stagione ed il record della pista e agguanta l’ennesima partenza al palo della sua straordinaria carriera, stampando un clamoroso 1’20″486 che viene avvicinato solamente dal compagno di team Valtteri Bottas. Staccate di oltre mezzo secondo dal crono dell’inglese sono invece le Ferrari di Vettel e Leclerc – separate dalla RB15 di Max Verstappen -, con una buona prestazione messa a segno dalle Haas, Norris, Raikkonen e Perez. Ecco la cronaca completa.

© Wolfgang Wilhelm / Mercedes AMG F1 Press
© Wolfgang Wilhelm / Mercedes AMG F1 Press

La Q1 scorre via lineare senza particolari colpi di scena, con Charles Leclerc che si prende la prima posizione in 1’22″017 nel corso del suo secondo tentativo cronometrato. Il #16, che aveva inizialmente tentato la strategia – riuscita a Vettel – di passare il primo taglio utilizzando solamente le Pirelli Medium, è stato costretto a calzare le Soft per issarsi in classifica e regolare così le due Mercedes di Hamilton e Bottas e l’Alfa Romeo Racing di Giovinazzi, ottimo 4° in questa Q1. Buona la prestazione di Kvyat e Magnussen (con quest’ultimo finito però sotto investigazione per una Unsafe Release), mentre stupisce Norris con la sua 8^ posizione alle spalle di Hulkenberg. Bene Albon, 9° davanti a Vettel e Verstappen, mentre rischia tantissimo Raikkonen con la sua 15^ posizione ed il suo 1’22″966 che per soli 51 millesimi gli vale l’accesso nella Q2. Q2 alla quale invece non accedono Stroll, in maniera clamorosa Pierre Gasly, Carlos Sainz – che vede invece il rookie Norris passare la tagliola – e le due Williams di Russell e Kubica, con il polacco che si rende anche protagonista di un lieve contatto con il muro in uscita di Curva 10 riportando così una foratura alla posteriore destra.

Ecco la classifica completa al termine della Q1:

d1wn5c8xcaaxntq

Anche in Q2 non si assiste a particolari colpi di scena, con tutti i piloti che portano regolarmente a termine tutti i propri tentativi. Davanti a tutti nel corso della seconda manche si mette Lewis Hamilton con un rapidissimo 1’21″014 (crono già più rapido della Pole del 2018), un crono che gli permette di mettersi davanti a Bottas, Verstappen e Leclerc, con un buon Grosjean 4° davanti a Sebastian Vettel. Stupisce Norris – ottimo 9° alle spalle di Kimi Raikkonen -, mentre Perez agguanta la Q3 proprio nel finale mandando all’inferno sportivo il suo ex compagno Nico Hulkenberg, primo degli esclusi con la sua Renault. Come il #27, non riescono ad accedere alla manche conclusiva neppure l’idolo di casa Daniel Ricciardo e le due Toro Rosso di Albon e Kvyat che stringono in una morsa faentina l’Alfa Romeo Racing di Giovinazzi.

Ecco la classifica completa al termine della Q2:

d1wtcezx4aac33p

Nella Q3 il primo a mettere a segno la propria zampata è Valtteri Bottas, che con il suo primo tentativo regola in maniera piuttosto netta la concorrenza rifilando quasi mezzo secondo a Lewis Hamilton e quasi 1″ alla coppia delle Ferrari. A 3′ dallo sventolare della bandiera a scacchi rientrano tutti di nuovo in pista con un treno di Pirelli Soft nuove per tentare l’assalto alla Pole Position, ed alla fine – come molto spesso accade – a spuntarla è Lewis Hamilton: il #44 polverizza il record della pista stampando un velocissimo 1’20″486 che regola per 112 millesimi Valtteri Bottas, 2° per una prima fila tutta Mercedes. 3° ad oltre 7 decimi di ritardo è invece Sebastian Vettel, con Verstappen che allo scadere della Q3 ha strappato la 4^ posizione a Charles Leclerc, 5° davanti ad un buon Grosjean. La 4^ fila è occupata da Kevin Magnussen e da uno strepitoso Lando Norris, 8° davanti a Raikkonen ed a Perez, che chiude la Top Ten.

Ecco la griglia di partenza del GP d’Australia 2019:

d1w0ciawwaeqvqm




Tags : f1f1 2019formula 1gp australiamelbournequalifiche
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT nel Carrera Cup Italia, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.