close
4 RuoteFormula 1Su pista

Le 10 cose che nessuno vi ha mai detto sul GP d’Australia





Curiosità. Una semplice, breve parola in grado di tradurre su carta i pensieri di milioni di appassionati in trepidante attesa dell’inizio della stagione 2019 di Formula 1. “Quale sarà la macchina da battere?”, si chiede qualcuno. “Chi sarà il pilota più in forma?”, si chiede qualcun altro. “In che scuderia corre quest’anno Barrichello?”, si domanda qualcuno che non segue il Circus da molto tempo.

© Charles Coates / Red Bull Content Pool
© Charles Coates / Red Bull Content Pool / Getty Images

Curiosità. Sensazione che aleggia anche tra gli addetti ai lavori nel paddock, fra rumors ed indiscrezioni, tutti impazienti di conoscere i veri rapporti di forza tra i team e di vedere all’opera i loro piloti, siano essi campioni affermati oppure novellini. Tra i piloti più blasonati, Sebastian Vettel si è detto pronto a sfidare nuovamente la Mercedes, il campione in carica Hamilton si è mostrato eccitato per una lotta che parrebbe essere davvero serrata, Esteban Gutierrez non ha invece dichiarato nulla perché per fortuna non corre più.

Curiosità. Desiderio di ogni singolo fan del campionato motoristico più famoso del globo, assetato di conoscenza riguardo al mondo dei Gran Premi, di conoscere qualunque informazione sul proprio beniamino, di scoprire qualsiasi indiscrezione che riguardi la nazione, la città e la pista in cui si terrà ogni GP del calendario per vivere nella loro interezza tutti i week-end motoristici della stagione. E chi meglio di noi può soddisfare questa sete di conoscenza che ogni anno corrode stomaco e mente di ogni appassionato dal mese di Dicembre a quello di Marzo?

Cogliamo quindi la palla al balzo e facciamo tutti insieme un salto tra le 10 cose che nessuno vi ha mai detto sul GP d’Australia: 

  1. Nel momento in cui il Circus giunge in Australia, la stagione di F1 può ufficialmente considerarsi aPerth;
  2. Il team Haas rischia, per il secondo anno consecutivo, di fare la figura del pesce fuor d’acqua: lo scorso anno la fece per via dei disastrosi pit-stop su entrambe le vetture, quest’anno invece per la sua livrea più orata;
  3. La pista è stracolma di punti in cui è possibile tentare dei sorpassi, come ad esempio:
  4. In particolare, il settore del tracciato che sorge nei pressi del mercato ittico si è rivelato sempre una zona piuttosto ostrica per portare a termine dei sorpassi;
  5. Il rettilineo principale è il tratto di pista preferito dai bambini che praticano surf, per via del fatto che dev’essere percorso a tavoletta;
  6. Sempre i surfisti si sono poi detti estremamente felici per il fatto che in questa stagione l’Honda ha raddoppiato le proprie dimensioni;
  7. Per sponsorizzare ancora meglio il proprio prodotto in terra australe, la Rich Energy ha stretto un accordo con la città di Sidney per per ribattezzare il suo iconico teatro in “Sidney OperHaas House”;
  8. Nel tentativo di risultare più adatti alla fauna locale e con l’obiettivo di aggiungere carico all’anteriore, i team per il GP di Melbourne hanno deciso di usare un’alternativa al posto della classica ala: più naturale seppur più pesante, si distingue per il suo pelo folto, la sua colorazione tendenzialmente grigia e le sue linee morbide. Una koala insomma;
  9. La Scuderia Ferrari è stata intimata dallo Stato di Victoria a non esibire sulla livrea gli ormai noti loghi dello sponsor “Mission Winnow”, reo di promuovere illegalmente la vendita di tabacchi. Purtroppo, così facendo, ore e ore di lavoro dei grafici di Maranello sono andate in fumo;
  10. Questo episodio, inoltre, mette in risalto i difficili rapporti tra la F90 e la victoria ancor prima dell’inizio della stagione 2019 di F1.




Tags : f1f1 2019formula 1gp australiamelbourne
Lorenzo Mangano

The author Lorenzo Mangano

Nato nel '97, sono fanatico di motorsport ed umorismo almeno dal '96. Tento di vivere, raccontare e trasmettere la mia passione in una chiave diversa dal solito.