close
4 RuoteFormula 1Su pista

Bottas è il poleman sull’asfalto dell’Eifel! Leclerc è 4°, Hulkenberg ultimo al posto di Stroll





Stavolta il poleman è Valtteri Bottas: il #77 batte Lewis Hamilton di quasi tre decimi e assicura alla Mercedes l’ennesima pole di questa stagione. Qualifiche agrodolci per Ferrari, che arriva in seconda fila grazie a Charles Leclerc ma subisce l’eliminazione di Vettel in Q2. Bello vedere Antonio Giovinazzi in Q2, aiutato dal fatto che Nico Hulkenberg si è dovuto accontentare dell’ultimo posto.

© LAT Images / Mercedes AMG
© LAT Images / Mercedes AMG

Le qualifiche del Gran Premio dell’Eifel si aprono con un colpo di scena: Nico Hulkenberg sostituisce Lance Stroll alla Racing Point! Il pilota canadese ha avuto un malore e la squadra ha preferito non farlo correre. Il tedesco è arrivato al circuito attorno all’una per prenderne il posto. Proprio il #27 è tra i primi a scendere in pista, su un asfalto freddissimo. Ma il tedesco fa fatica ad ambientarsi e stampa l’ultimo tempo nel primo tentativo.

La pista migliora notevolmente con lo scorrere del tempo: il secondo tentativo si trasforma in un carosello, con continui cambi di classifica. Il verdetto finale premia Max Verstappen, che assieme a Bottas e Hamilton ha preferito non segnare un secondo crono. L’olandese segna 1’26”319, inseguito dalle Mercedes a tre decimi. Li insegue Lando Norris, autore di uno splendido quarto tempo davanti a Ricciardo e Leclerc. Per la prima volta quest’anno Antonio Giovinazzi entra in Q2, qualificandosi con soli 20 millesimi di vantaggio (1’27″532). Escono di scena invece Grosjean (al quale è stato anche annullato un tempo per aver violato i track limits), Russel, Latifi, Raikkonen e Hulkenberg: il #27 scatterà domani in 20^ posizione, mentre Perez finisce la Q1 al 10° posto.

Ecco la classifica dopo la Q1:

©F1
©F1

Per la prima volta le Ferrari provano a qualificarsi con gomma gialla, assieme alle Mercedes. Ma il Cavallino non tiene il passo delle Frecce Nere e rischia d’essere eliminato. Troppo forte è il gap tra Soft e Medium: l’unico ad assicurarsi la qualificazione con mescola gialla è Lewis Hamilton, visto che un errore priva Bottas di un crono competitivo. Le Ferrari tentano un altro giro consecutivo ma il passo in avanti non basta. Le Mercedes non si fidano e rientrano in pista con gomma rossa mentre tutti sono ai box: Stoccarda cambia strategia e li qualifica entrambi con pneumatici Soft. Subito dopo si lanciano tutti gli altri.

La Q2 va Lewis Hamilton con 1’25”390, inseguito da Max Verstappen (+0”077) e Valterri Bottas (+0”581). Anche stavolta la quarta piazza va a un motorizzato Renault: è proprio Daniel Ricciardo (+0”706) con la vettura ufficiale. Charles Leclerc riesce a qualificarsi con il 5° tempo. È l’unica Ferrari che entra in Q3: Sebastian Vettel è eliminato, insieme alle AlphaTauri di Gasly e Kvyat, a Giovinazzi (14°) e Magnussen. La lotta per la pole position si annuncia serrata. Vi prendono parte anche Albon, Norris, Perez, Sainz e Ocon.

Ecco la classifica dopo la Q2:

©F1
©F1

Il primo tentativo stupisce la F1: Max Verstappen è provvisoriamente in pole davanti alle Mercedes di Bottas ed Hamilton. Le Red Bull paiono in palle, come dimostra la 4^ piazza provvisoria di Alexander Albon, che precede Leclerc. Inizialmente Sergio Perez non scende in pista, ma poi segna il 6° tempo in solitaria.

Ma la pole position va a Valtterri Bottas: 1’25”269. Il #77 riscatta la Mercedes, che temeva di cedere la prima pole dell’anno alla Red Bull. Lewis Hamilton è a +0”256, visibilmente in difficoltà rispetto al compagno di squadra. Max Verstappen si mantiene a meno di 40 millesimi dal #44, con un buon terzo tempo. Charles Leclerc arriva in seconda fila (+0″766), battendo all’ultimo momento Albon e conquistando la quarta piazza. Dietro di loro seguono le due Renault, con Daniel Ricciardo davanti ad Esteban Ocon. Sergio Perez è 9°, a sandwich tra le due McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz. Anche stavolta le qualifiche arridono alla Mercedes, nonostante i distacchi sembrano assai ridotti rispetto al solito. Domani la gara scatterà alle 14.10.

Ecco la classifica dopo il Q3:

©F1
©F1




Tags : bottasEifelf1valtteri bottas
Marco Di Geronimo

The author Marco Di Geronimo

Nato a Potenza nel 1997, sono appassionato di motori fin da bambino, ma guido soltanto macchinine giocattolo e una Fiat 600 ormai sgangherata. Scrivo da quando ho realizzato che so disegnare solo scarabocchi. Su Fuori Traiettoria mi occupo della IndyCar.