close
4 RuoteFormula 1Su pista

C’è Sainz davanti a tutti a metà del Day 2 di Barcellona. Vettel a muro, Bottas il più attivo





Pare che in Casa McLaren ci abbiano preso gusto a stare davanti a tutti. Dopo l’exploit di Lando Norris nel corso del Day 1 è infatti ancora una volta la MCL34 a prendersi la vetta della classifica, con Carlos Sainz che chiude la mattinata di questa seconda giornata di test catalani del Circus in 1’17″144 sfruttando un treno di Pirelli C4.

9fa7cb36-88cb-4a29-b2cf-09c119258247_orig

Il #55, che nonostante sia rimasto fermo in rettilineo a causa di un problema tecnico ha incamerato 56 giri totali, con il suo crono è riuscito a staccare di oltre 1″ Sebastian Vettel, 2° grazie ad un 1’18″195 messo a segno con un set di Pirelli C3. Il tedesco, che ha completato 40 giri, ha terminato anticipatamente il proprio programma di lavoro per via dell’incidente che lo ha visto protagonista in Curva 3, e dunque tornerà a bordo della SF90 solamente domani pomeriggio dopo aver ceduto il testimone – un po’ ammaccato – a Charles Leclerc. 3^ posizione virtuale per la RB15 di Max Verstappen: l’olandese, autore di una miglior prestazione in 1’18″395 utilizzando un treno di Pirelli C3, continua a mettere in mostra il buono stato di forma del binomio Red Bull – Honda in virtù dei suoi 69 giri percorsi, un numero di poco inferiore a quel 75 totalizzato dalla W10 di Valtteri Bottas. 

© Steve Etherington
© Steve Etherington

A bordo di una Mercedes che nel corso del pomeriggio di ieri ha subito la sostituzione della Power Unit, il finlandese si è preso la 4^ posizione in 1’18″941 grazie ad un treno di Pirelli C3, e come sempre ha dedicato gran parte del proprio lavoro alla simulazione di long-run con l’obiettivo di raccogliere quanti più dati possibile sulle tante novità portate dalla Freccia d’Argento nel corso di questa seconda sessione di test. Al 5° posto si è messo poi Daniil Kvyat, autore di un 1’19″060 nel corso di uno dei suoi 36 giri completati, mentre in 6^ piazza c’è l’Alfa Romeo Racing di Kimi Raikkonen: il #7 stamane ha totalizzato 43 passaggi, il più rapido dei quali in 1’19″194 con un set di Pirelli C3. Un balzo indietro in classifica rispetto a ieri lo compie invece la Racing Point, con Sergio Perez che non va oltre il 7° posto in virtù del suo 1’19″202 arrivato nel corso di uno dei 29 giri percorsi, mentre è Robert Kubica: il polacco, al suo primo vero test della FW42, ha messo assieme 42 passaggi, siglando un 1’19″367 come miglior prestazione utilizzando un treno di Pirelli C3.

d0arvy-wwayeasm

Fanalini di coda di questa mattinata sono infine Romain Grosjean e Daniel Ricciardo, rispettivamente a bordo della Haas VF-19 e della Renault R.S. 19: il francese ha completato 57 giri chiudendo la prima parte di questo Day 2 con un 1’19″717, mentre l’australiano e la monoposto di Enstone si sono evidentemente dedicati ai long run riuscendo a mettere assieme ben 72 giri e facendo registrare un ben poco indicativo 1’22″597 come Best Lap.

Ecco la classifica completa a metà del Day 2:

d0aemu9xqaa7i0d




Tags : Day 2f1formula 1test barcellonatest f1
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow