close
4 RuoteFormula 1Su pista

A Barcellona il più veloce nel Day 4 è Hulkenberg. 6° Leclerc, doppio stop per Giovinazzi





Il tramonto della quarta ed ultima giornata della prima sessione di test a Barcellona è stato colorato dalle tinte giallo-nere della Renault R.S. 19 di Nico Hulkenberg. Il #27 infatti, poco prima di essere costretto ad uno stop forzato per via di un problema tecnico alla sua monoposto, sfruttando un set di Pirelli C5 ha messo a segno un 1’17″393 che ha scalzato dalla vetta della classifica cronometrica Alexander Albon e la Toro Rosso, leader della prima metà di questo Day 4.

© Renault F1 Press
© Renault F1 Press

La monoposto di Enstone non è stata però uno delle più presenti in pista dati i soli 58 giri percorsi, mentre la stessa cosa non può dirsi della STR14 motorizzata Honda: Albon, che non ha ritoccato l’1’17″637 fatto registrare in mattinata, alla guida di una Toro Rosso apparentemente nata solida ha infatti inanellato 136 passaggi totali. Sul gradino più basso del podio virtuale, con gli stessi riferimenti di stamane, c’è poi Daniel Ricciardo, mentre così come Lewis Hamilton ( ed anche lui con il crono ed i giri di questa mattina) pure Valtteri Bottas ha scoperto parzialmente le proprie carte. Calzando sulla sua W10 un treno di Pirelli C5 il #77 ha chiuso in 1’17″857 il migliore dei suoi 57 giri, con la Freccia d’Argento che grazie al lavoro combinato dei suoi due piloti ha messo a referto 115 passaggi totali.

© Mark Sutton / Sutton Images
© Mark Sutton / Sutton Images

Sono invece 138 i giri complessivi percorsi dal solo Charles Leclerc, tornato a bordo della Ferrari SF90 in questo Day 4: il monegasco – che così come Vettel ha completato una trentina di tornate in meno rispetto alla propria giornata d’esordio – ha chiuso la giornata con un 1’18″046 come miglior prestazione utilizzando un set di Pirelli C3. Buono è stato il kilometraggio accumulato anche dalla McLaren MCL34, con Lando Norris che ha completato 132 giri: il giovane britannico ha fatto registrare un 1’18″431 come giro più veloce, un crono per soli 80 millesimi più veloce di quello messo a segno dall’Alfa Romeo Racing C38 di Antonio Giovinazzi. Il #99, nonostante due stop forzati pressoché consecutivi, ha inanellato ben 156 giri totali risultando così il pilota più attivo in pista, ed il suo 1’18″511 messo a segno con delle Pirelli C3 gli è valso l’8^ posizione finale.

© Sutton Images
© Sutton Images

Con gli stessi riferimenti della mattinata si ferma al 9° posto Romain Grosjean, che durante il pomeriggio ha ceduto il testimone a Kevin Magnussen: il danese ha completato 66 giri – 130 sono stati quelli complessivamente totalizzati dalla VF-19 -, il migliore dei quali in 1’18″720 con un treno di Pirelli C3. Si accontenta dell’11^ posizione di giornata invece la Red Bull, che con Gasly al volante non va oltre un 1’18″780 messo a segno con delle Pirelli C3. Il lavoro del francese quest’oggi è stato tuttavia improntato alla raccolta di dati e km, con la RB15 che ha infatti totalizzato ben 156 giri, risultando così seconda alla sola C38 di Giovinazzi nella particolare classifica dedicata a chi macina più km. Alle spalle di Gasly si è messo Lance Stroll con la sua Racing Point: il canadese, che ha completato 72 passaggi, ha messo a segno con un treno di Pirelli C2 l’1’19″664 che gli è valso la miglior prestazione e che gli ha permesso di relegare al ruolo di fanalini di coda i due uomini della Williams.

© Jose Rubio / Sutton Images
© Jose Rubio / Sutton Images

A Grove, visto il minor tempo a disposizione, hanno deciso di alternare anche oggi il lavoro tra i due piloti, con Kubica che ha quindi fatto spazio a George Russell: il #63 si è preso dunque la 13^ posizione grazie al suo 1’20″997 fatto registrare con un treno di Pirelli C3 in uno dei suoi 17 giri, mentre Robert Kubica è stato relegato all’ultima posizione di giornata con i riferimenti che aveva messo a referto in mattinata.

Ecco la classifica completa al termine del Day 4:

dz8hpifw0aepdxr




Tags : Day 4f1f1 2019formula 1test barcellonatest f1
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT nel Carrera Cup Italia, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.