close
4 RuoteFormula ESu pista

Ufficiale: l’ePrix di Berlino cambia sede, e spunta perfino Amburgo!





Ufficiale: l'ePrix di Berlino cambia sede, e spunta perfino Amburgo!

I giochi sul calendario della Formula E sembrano pronti per chiudersi. Dopo gli incontri con Virginia Raggi per contrattare un ePrix a Roma e la tappa belga sempre più pronta a saltare, Alejandro Agag ha avuto la soddisfazione di annuncio certo per il calendario. E riguarda la Germania.

Da tempo ormai continuavano le polemiche sulla sede dell’ePrix di Berlino. L’anno passato si era trasferito nella zona dell’Alexanderplatz perché il vecchio aeroporto di Tempelhof, sede originale della corsa, era stato adibito ad accoglienza profughi. Ma i Verdi di Berlino non hanno condiviso la scelta e hanno spinto per il ritorno alla sede originale.

«La mobilità elettrica è la formula vincente per un sistema di trasporti equo e rispettoso dell’ambiente nelle grandi città del ventunesimo secolo, tra cui Berlino» ha dichiarato il Sindaco della metropoli tedesca. «E mi rallegro del fatto che la Formula E possa continuare a rimanere qui».

Il ritorno nel vecchio aeroporto è stato ufficializzato poche ore fa. A riportare per primo la notizia, Motorsport.com. A chiedere il cambio di sede è stato proprio l’ufficio del sindaco Michael Müller. Accontentati i Verdi da una parte e Alejandro Agag dall’altra, il sindaco può gioire. A quanto riporta Autosport infatti, Tempelhof sarebbe in grado di ospitare la Formula E in tempo per la gara programmata il 10 giugno prossimo.

Il Berlin ePrix cambia sede

Vi avevamo riportato qualche giorno fa anche sulla possibilità che saltasse l’ePrix del Belgio. Prospettiva che fa evidentemente venire i crampi allo stomaco ad Agag, impegnato nel mantenere dodici corse in calendario. Ma anziché ricorrere a un double-header sulle strade di Berlino come avevamo ipotizzato, Motorsport.com riporta che l’ipotesi in campo è un’altra.

La seconda tappa tedesca si correrebbe infatti in un’altra città. Il sito web dichiara che in pole position c’è Amburgo, vista dai media locali come l’alternativa per eccellenza. Ma bisognerà far in fretta, perché la stagione è in corso e non si può improvvisare un ePrix da un momento all’altro.

Intanto si aspetta che venga rivelata la nuova configurazione del circuito. Secondo il sito ufficiale della serie, «verrà pubblicata a breve» ma bisogna sperare che non si ripeta l’incubo di Bruxelles. Che dopo due layout annunciati e bocciati, si avvia verso la totale cancellazione.

Nel frattempo la serie dà un ritocco al FanBoost. Il discutibile televoto con cui vengono assegnati 100 kilojoule di potenza bonus ai tre più votati infatti durerà solo sei giorni anziché dodici come adesso. E non si potrà più votare via Instagram: gli unici tre canali attivi sono le App ufficiali della categoria e Twitter, attraverso un tweet nella forma #FanBoost #NomeCognome.





Tags : Berlin ePrixHamburg ePrixTempelhof
Marco Di Geronimo

The author Marco Di Geronimo

Nato a Potenza nel 1997, sono appassionato di motori fin da bambino, ma guido soltanto macchinine giocattolo e una Fiat 600 ormai sgangherata. Scrivo da quando ho realizzato che so disegnare solo scarabocchi. Su Fuori Traiettoria mi occupo di IndyCar e Formula E. Collaboro anche per Talenti Lucani-Passaggio a Sud (www.talentilucani.it), e per Leukòs (https://leukos.home.blog/). Ho scritto pure per Onda Lucana.