close
4 RuoteFormula 1GamingSu pista

Virtual GP Series, il penultimo round è a Baku. Presenti anche Perez e Gasly





Alla Formula 1, per tornare realmente in pista, manca poco meno di un mese. La riapertura delle ostilità sportive per il Circus è infatti prevista per il 3 luglio, giorno in cui al Red Bull Ring andrà in scena la prima sessione di prove libere di questa travagliata e non ancora iniziata stagione 2020.

Virtual GP
© Codemasters

Con il conto alla rovescia al primo GP dell’anno ormai iniziato, chi si prepara a mandare in scena il proprio penultimo appuntamento è la F1 Esports Virtual Grand Prix Series. Nato per cercare di sopperire alla mancanza di azione causata dallo stop forzatamente imposto dalla pandemia di COVID-19, il campionato virtuale arrivato al suo 7° round si appresta infatti a cedere il passo al Mondiale di Formula 1 vero e proprio: con solamente un’altra gara in programma (quella che si terrà tra i muretti virtuali di Montreal), la Virtual GP Series farà tappa in questo weekend tra le strade di Baku.


Leggi anche:


Trasmesso a partire dalle 19:00 tanto su SkySport F1 quanto sui canali Facebook, YouTube e Twitch della F1, il Virtual GP d’Azerbaijan vedrà esordire altri due piloti. Charles Leclerc, George Russell, Alexander Albon, Nicholas Latifi, Antonio Giovinazzi e Lando Norris saranno infatti affiancati da Sergio Perez e Pierre Gasly, ovviamente destinati a salire virtualmente a bordo di Racing Point ed AlphaTauri. Tra i partecipanti spunta poi il nome di Gianluigi Donnarumma: il portiere del Milan sarà compagno di squadra proprio del #10 tra le fila della scuderia faentina, con il suo rivale Thibaut Courtois che guiderà per Alfa Romeo Racing ed il difensore del Manchester City Aymeric Laporte che salirà invece a bordo di una delle due Renault. Da segnalare poi la presenza di Matthias Walkner: il centauro austriaco, stella di KTM e vincitore dell’edizione 2018 della Dakar, sarà il compagno di squadra di Albon tra le fila di Red Bull.

Come sempre si inizierà con una breve sessione di qualifiche che determinerà la griglia di partenza, dopodiché – sempre con assetti standard e danni ridotti al lumicino – i 20 protagonisti del Virtual GP si lanceranno tra i muretti del circuito di Baku nel corso dei 26 giri di gara. Prima del via si terranno ancora una volta tanto la gara esibizione dei professionisti degli Esports (la cui partenza è fissata alle ore 18:oo) quanto la Formula 2 Virtual Racing, alla quale parteciperanno piloti reali di F2 ed F3 (che scatterà invece alle 17:00).

“Siamo immensamente orgogliosi della Virtual Grand Prix Series, che ci ha permesso di portare la Formula 1 ai fan di tutto il mondo in un momento in cui gareggiare realmente non era possibile” – ha dichiarato Julian Tan. “Siamo davvero grati ai team ed ai piloti che hanno partecipato alla serie, e non vediamo l’ora di concludere il campionato in grande stile nel corso delle settimane che precederanno il via ufficiale alla stagione 2020 di Formula 1″, ha infine concluso il responsabile delle Digital Business Iniative ed Esports.





Tags : f1f1 2020virtual gpvirtual gp azerbaijanvirtual gp series
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, scrivo per RedBull.com e sono accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram mi chiamo @natalishow