close
4 RuoteFormula 1Su pista

La F1 aumenta il numero di Sprint Race: dal 2023 in avanti ce ne saranno sei!





“Le Sprint Race, nel corso della stagione 2023, saranno tre”. Era questo il messaggio che, non più tardi del luglio scorso, la Formula 1 aveva inviato al mondo pubblicando le prime decisioni prese – in vista del prossimo futuro del Circus – dal World Motorsport Council. Tre eventi Sprint che, nonostante le perplessità generali che continuano a orbitare attorno al nuovo format introdotto nel 2021, avrebbero trovato posto in altrettanti appuntamenti del calendario più fitto nella storia della F1. 

sprint race
© Mark Thompson / Getty Images

Un aumento del numero di Sprint Qualifying era pallino di Liberty Media da tempo, e la proprietà a stelle e strisce del Circus non ha mai nascosto la propria volontà di ampliare la portata di un format che convince praticamente quasi solo loro. Le questioni economiche, con il Budget Cap che aleggiava come spada di Damocle sulle teste dei team che avrebbero visto scendere in pista le loro costosissime monoposto per una doppia gara, avevano per un certo frangente indotto alla prudenza i vertici della Formula 1: replicheremo il format ma continueremo ad applicarlo in sole tre occasioni, si era appunto detto a metà luglio.

Poi, evidentemente, nelle stanze dei bottoni del Circus qualcosa deve essere cambiato a nostra insaputa. E dunque, in barba ai dubbi espressi dai portafogli di tutte le scuderie, la F1 ha deciso di raddoppiare il numero di eventi Sprint previsti nella stagione 2023 (e in quelle future), portandolo da tre a sei. Letteralmente un quarto dell’intera, lunghissima, prossima annata da 24 Gran Premi. 

“Sono felice di poter confermare che sei eventi Sprint saranno parte del Campionato dal 2023 in avanti, continuando ad accrescere il successo finora riscosso dal format introdotto nel 2021 – ha detto Stefano Domenicali, CEO e Presidente di Formula 1, senza specificare in quali circuiti andrà in scena la Sprint Qualifying – “Il format Sprint garantisce azione nell’arco dell’intero weekend, con i piloti che possono lottare per qualcosa di importante dal venerdì e alla bandiera a scacchi della domenica: si aggiunge pathos all’evento. I feedback ricevuti dai fan, dai team, dai promoter e dai partner è sempre stato positivo, con il format che sta regalando alla F1 un’ulteriore dimensione. Tutti noi vogliamo che il suo successo venga confermato anche nei prossimi anni”. 

“La conferma che i weekend di gara con il format Sprint saranno sei a partire dalla stagione 2023 è un altro esempio della continua crescita e dell’ottimo stato di forma della massima categoria del Motorsport” – ha aggiunto Mohammed Ben Sulayem, Presidente della FIA – “Assieme a Stefano Domenicali e alla FOM abbiamo condotto un’attenta analisi sull’impatto che avrebbe avuto un aumento degli eventi Sprint, rimaneggiando alcuni parametri che permettano di mantenere la competizione ai massimi livelli. Le Sprint Qualifying aggiungono dinamicità al weekend di gara, e hanno dimostrato di essere molto popolari nel corso degli ultimi due anni: sono sicuro che questo trend continuerà, e sono molto felice del fatto che il World Motorsport Council ci abbia dato il via libera per proseguire in questa direzione”. A questo punto, agli appassionati la cui opinione sulla Sprint Qualifying viene ignorata, non resta che lasciarsi andare a qualche spicciola speculazione: quali saranno i circuiti che nel corso della prossima stagione ospiteranno la doppia gara?





Tags : f1f1 2022f1 2023formula 1sprintsprint qualifying
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", sono Editor e Contributor di RedBull.com, voce nel podcast "Terruzzi racconta la F1", Social Media Editor dell'Autodromo Nazionale Monza e collaboro con Tsunami RT nel Porsche Carrera Cup Italia. Ho collaborato con Motorsport.com, sono stato addetto stampa di EF Racing, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam e sono accreditato F1, WEC, WRC e FE. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow