close
4 RuoteFormula 1Su pista

Nelle FP3 di Jeddah Verstappen vola con le Soft, Hamilton insegue ma… sulle Hard





Vanno in archivio con un discreto bagaglio di domande le FP3 del Gran Premio dell’Arabia Saudita, ultima sessione di prove libere del fine settimana d’esordio del Jeddah Corniche Circuit. Dopo il monopolio griffato Lewis Hamilton nel corso della giornata del venerdì, è infatti Max Verstappen ad agguantare la vetta della classifica al termine di un’ora pressoché interamente dedicata alla simulazione di qualifica.

fp3
© Lars Baron / Getty Images

Il #33 della Red Bull sin dalle FP1 aveva dato mostra di voler lavorare soprattutto sul giro secco, e a poche ore dal via delle prove ufficiali l’operato degli uomini di Milton Keynes sembra avere dato i frutti sperati. Verstappen e la sua RB16B, oltre ad avere artigliata la prima posizione grazie al loro 1’28”100, sono anche parsi gli unici – assieme a Perez e ai “cugini” dell’AlphaTauri – in grado di far funzionare a dovere le Pirelli Soft, quelle mescole morbide che quasi nessuno ha saputo sfruttare tra i muretti di Jeddah. Per carità, è vero che alle spalle dell’olandese c’è il solito Lewis Hamilton, ma è altrettanto vero che il #44 ha siglato il suo 1’28”314 con un set di Pirelli… Hard, senza poi riuscire ad avvicinarsi al proprio riferimento cronometrico una volta montata il compound più soffice tra i tre a disposizione questo weekend. L’inglese, parso a sua volta imprendibile ieri nelle simulazioni del passo gara, si ritrova dunque ora braccato dai tori: in 3^ posizione si piazza infatti Sergio Perez, che con la seconda delle Red Bull precede le sorprendenti AlphaTauri di Yuki Tsunoda e Pierre Gasly, velocissime anche nel corso di queste FP3. Il giapponese e il francese, sfruttando a dovere una AT02 che probabilmente beneficia del set-up da “sparo” delle RB16B, sono riuscite a precedere la Mercedes di Bottas (alle prese con gli stessi identici problemi di Hamilton) e la Ferrari di Charles Leclerc, riassemblata nella notte araba dopo il crash delle FP2 e 7^ allo sventolare della bandiera a scacchi. 8° è Sainz, quest’oggi alle spalle del compagno di squadra monegasco, mentre la Alpine di Ocon chiude davanti alla McLaren di Norris.

Appena fuori dai primi dieci c’è Fernando Alonso, che si mette dietro le due Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen e la McLaren di Daniel Ricciardo, 14° al termine delle FP3. La 15^ piazza se la prende Lance Stroll, mentre George Russell mette le ruote della propria Williams davanti a quelle dell’Aston Martin di Sebastian Vettel, solamente 17° con oltre 2” di ritardo dal crono di Verstappen. 18° è poi Nicholas Latifi, che apre il proprio sabato in pista mettendosi dietro entrambe le Haas: in 19^ posizione troviamo Mick Schumacher, mentre in 20^ troviamo Nikita Mazepin. Il russo, oltretutto, è rimasto coinvolto in un inciampo con Lewis Hamilton: alle prese con il proprio giro veloce, il pilota della scuderia statunitense si è ritrovato la Mercedes #44 perfettamente in traiettoria in un cambio di direzione rapido, venendo così costretto a spostarsi nella via di fuga per evitare il contatto con la W12 dell’inglese. Vedremo se l’episodio, notato dalla Direzione Gara, darà luogo a eventuali reprimende nei confronti del sette volte Campione del Mondo.

Ecco la classifica completa al termine delle FP3:

FP3
© F1




Tags : f1f1 2021formula 1fp3fp3 gp arabia sauditagp arabia sauditarisultati fp3
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", sono Editor e Contributor di RedBull.com, voce nel podcast "Terruzzi racconta la F1", Social Media Editor dell'Autodromo Nazionale Monza e collaboro con Tsunami RT nel Porsche Carrera Cup Italia. Ho collaborato con Motorsport.com, sono stato addetto stampa di EF Racing, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam e sono accreditato F1, WEC, WRC e FE. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow