close
4 RuoteFormula 1Su pista

La F1 svela il disegno del circuito di Jeddah, “il più veloce tracciato cittadino della storia”





“Il più veloce circuito cittadino nella storia della Formula 1”. Il comunicato stampa ufficiale pubblicato pochi minuti fa definisce così il tracciato di Jeddah, sede a inizio dicembre del primo Gran Premio d’Arabia Saudita della decennale tradizione del Circus.

jeddah
© F1

Il disegno del circuito, così come accaduto per molte altre new entry nel corso degli ultimi anni, è stato realizzato a seguito di una stretta collaborazione con lo studio che fa capo al solito Hermann Tilke. Situato nella zona turistica di Corniche, sulle sponde del Mar Rosso e a circa 12 km di distanza da quello che è il vero centro di una delle città più importanti dello stato arabo, con i suoi 6,175 km di lunghezza il Jeddah Street Circuit diventerà il secondo circuito più lungo dell’intero calendario della Formula 1 alle spalle del solo Spa-Francorchamps. Sarà composto da ben 27 curve (sì, avete letto bene), e si prevede che possa esserci spazio per tre potenziali zone DRS: quest’ultima caratteristica, unita alla mancanza di veri e propri settori lenti, dovrebbe permettere ai piloti di raggiungere velocità medie nell’ordine dei 250 km/h. Per darvi un metro di paragone piuttosto significativo, sappiate che durante il Gran Premio d’Italia a Monza si toccano picchi medi di 264,4 km/h…

Jeddah

“E’ sempre molto emozionante potere rivelare i dettagli di un nuovo circuito, e quello cittadino del GP d’Arabia Saudita non è un’eccezione a questa regola” – dice Ross Brawn – “Abbiamo lavorato a stretto contatto con la squadra che fa capo a Tilke e con i promotori, cercando di realizzare un tracciato che possa assicurare lotte emozionanti per i nostri tifosi e che possa rappresentare una sfida per tutti i piloti”. “Il disegno mostra tutto il meglio che un circuito moderno ha da offrire, ma unito a delle zone particolarmente veloci che regaleranno velocità di punta elevate e opportunità di sorpasso. In più, lo scenario sulle sponde del Mar Rosso è mozzafiato: non vediamo l’ora di vedere le auto in azione a dicembre”, ha concluso infine il Managing Director della Formula 1.





Tags : f1f1 2021formula 1formula 1 2021gp arabia sauditajeddahjeddah street circuit
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Carrera Cup Italia e nel Porsche Sports Cup Suisse, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono Editor per RedBull.com, sono accreditato F1, FE e WRC e faccio parte del Media Staff dell'Autodromo Nazionale Monza. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow