close
4 RuoteFormula 1Su pista

Dalle FP2 del GP di Miami spunta Russell. 2° Leclerc, a muro Sainz e fermo Verstappen





C’è una Mercedes in cima alla lista dei tempi nelle FP2 del GP di Miami: il numero sulla sua carrozzeria è il 63, e al volante c’è George Russell. L’inglese della Stella a Tre Punte porta la W13 davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere del primo weekend a stelle e strisce di questo 2022, facendo ipotizzare che la W13 – almeno sull’asfalto della Florida – possa avere trovato quel bandolo della matassa che finora era sfuggito agli uomini di Stoccarda. 

fp2
© Steve Etherington

Russell, in delle FP2 costellate da incidenti, guasti e interruzioni di vario tipo ed entità che hanno frammentato non poco il lavoro e reso difficile completare tanto le simulazioni di qualifica quanto i long run, conquista la prima posizione fermando il cronometro sull’1’29”938. A 106 millesimi di ritardo troviamo Charles Leclerc, 2° dopo avere chiuso in testa le FP1 che hanno aperto il weekend, mentre a poco più di due decimi di ritardo termina la sessione Sergio Perez, 3° alla guida della prima delle RB18. In 4^ piazza, ad apparente conferma dei passi avanti compiuti rispetto all’ultima uscita, è Lewis Hamilton, che con il suo 1’30”179 tiene dietro tanto Fernando Alonso – 5° a 434 millesimi dalla vetta – quanto Lando Norris, 6° a poco meno di sei decimi di ritardo dal tempo fatto segnare da Russell. Pierre Gasly precede Guanyu Zhou in 7^ piazza, e in una sessione dalla top ten quantomeno particolare Esteban Ocon conquista la 9^ posizione davanti alla Haas del solito Kevin Magnussen, tra i primi dieci anche nelle FP2 del GP di Miami.

Solamente 11° è invece Carlos Sainz: il #55, dopo essere balzato davanti a tutti nella fase iniziale della classifica, è finito contro le barriere ed è stato quindi costretto – mentre i commissari sventolavano bandiera rossa – ad abbandonare prima del previsto la sessione. 12° chiude Daniel Ricciardo, con Yuki Tsunoda davanti a Sebastian Vettel e con Mick Schumacher che, con la sua 15^ piazza in 1’31”587, termina le proprie FP2 davanti a Lance Stroll. Dopo l’exploit della prima sessione di libere Alexander Albon è 17°, mentre Nicholas Latifi (che ha causato la seconda bandiera rossa della sessione) chiude la classifica dei piloti che sono riusciti a compiere almeno un giro cronometrato in questa seconda sessione di libere.

Esclusi da questa lista sono Valtteri Bottas – che non è sceso in pista a seguito dei danni riportati dalla sua Alfa Romeo nell’incidente occorso al finnico nelle FP1 – e, soprattutto, Max Verstappen: il #1 ha lamentato un problema idraulico non appena sceso in pista e poi, come se non bastasse, ha accusato un principio d’incendio sulla sua posteriore destra a causa di un guasto al brake-by-wire. L’olandese in sostanza non è riuscito a percorrere neppure un giro in queste FP2, mostrandosi non poco deluso allo sventolare della bandiera a scacchi: “I nostri avversari hanno percorso molti più km rispetto a noi, e soprattutto non avendo informazioni non sappiamo cosa fare. Fa male così”, ha infatti dichiarato il Campione del Mondo in carica al termine delle FP2 del GP di Miami. Cruciali, per lui e per molti altri, saranno quindi le FP3: gli oltre 5 km del tracciato della Florida si stanno forse rivelando più insidiosi del previsto, e nessuno ha poi tanta voglia di arrivare impreparato alle qualifiche del sabato…

Ecco la classifica completa al termine delle FP2:

fp2
© F1




Tags : f1f1 2022formula 1fp2gp miami
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", sono Editor e Contributor di RedBull.com, voce nel podcast "Terruzzi racconta la F1", Social Media Editor dell'Autodromo Nazionale Monza e collaboro con Tsunami RT nel Porsche Carrera Cup Italia. Ho collaborato con Motorsport.com, sono stato addetto stampa di EF Racing, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam e sono accreditato F1, WEC, WRC e FE. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow