close
4 RuoteFormula 1Su pista

Leclerc è 1° nelle FP2 del GP di Spagna, ma nei long run vola Verstappen. 2° Russell





È una prima posizione dal sapore dolce amaro quella che Charles Leclerc conquista nelle FP2 del Gran Premio di Spagna. Il #16 della Ferrari chiude sì davanti a tutti in virtù del suo 1’19”670 mostrando un ottimo stato di forma sul giro secco, ma nelle simulazioni di gara fatica più del previsto e – per il momento – non riesce a replicare quanto fatto dalla Red Bull. 

fp2
© Scuderia Ferrari Press Office

Lo scenario disegnato dalla seconda sessione di prove libere del fine settimana catalano è piuttosto anomalo, al netto dell’ora di differenza che balla tra l’orario d’inizio del GP e quello delle FP2 appena concluse. Il monegasco, che nelle prime cinque uscite di questa stagione era stato veloce tanto nelle prove di qualifica quanto nei long run, sul caldissimo asfalto del Montmelò ha sofferto non poco – assieme peraltro a Carlos Sainz – nel momento in cui ha dovuto simulare una frazione di gara: la F1-75 con carico di benzina più elevato e mescole più dure non è sembrata dare ai piloti le stesse sensazioni trasmesse con le Pirelli Soft, ed era visibile come il bilanciamento della vettura non fosse ottimale come ci si aspettava. Ad avvicinarsi alle Rosse di Maranello sono dunque le Frecce d’Argento, seconde e terze al traguardo rispettivamente con George Russell e Lewis Hamilton: in un venerdì che sembra avere regalato agli uomini di Brackley certezze maggiori rispetto a quelle viste a Miami, il #63 e il #44 sono parsi in grado di limare il distacco non solo sulla simulazione di qualifica ma anche – e soprattutto – sui long run, lì dove le W13 pativano dalle Ferrari distacchi superiori al mezzo secondo. 

La seconda delle F1-75, questa volta, si trova infatti proprio alle spalle delle due monoposto argentee. Carlos Sainz chiude in 1’19”990 le proprie FP2, riuscendo comunque a precedere Max Verstappen: il #1 non strabilia sul giro secco, ma impressiona non poco sul fronte del passo gara dove – assieme a una Red Bull molto ben bilanciata e in grado di gestire bene il degrado delle gomme – si è dimostrato il più veloce e il più costante. Buona è la 6^ piazza di Fernando Alonso, che dopo le recenti esternazioni sull’incompetenza degli attuali Direttori di Gara è stato oggi immortalato mentre discuteva animatamente con Ben Sulayem, mentre 7° è Sergio Perez, tornato al volante della sua RB18 dopo averne ceduto il sedile a Juri Vips nel corso delle FP1. In 1’20”703 chiude le FP2 all’8° posto Sebastian Vettel, alla guida dell’AMR… B18, mentre Esteban Ocon termina 9° davanti a Mick Schumacher, 10° in 1’20”757 in questo venerdì pomeriggio iberico. 

Appena fuori dai primi dieci si ferma Pierre Gasly, che precede Kevin Magnussen e Lance Stroll con Yuki Tsunoda a occupare invece la 14^ piazza. Passo indietro rispetto alla prima sessione di prove libere per Daniel Ricciardo, solamente 15° in queste FP2, mentre Valtteri Bottas non riesce ad andare oltre la 16^ posizione anche per via di un problema tecnico che ha ammutolito la sua Alfa Romeo a circa metà sessione. Guanyu Zhou riprende onori e oneri dopo averli ceduti a Robert Kubica e termina 17°, Alexander Albon fa lo stesso nei confronti di Nyck De Vries e conquista la 18^ piazza davanti a Nicholas Latifi e infine, nel poco ambito ruolo di fanalino di coda, chiude le FP2 Lando Norris: il #4 è riuscito a mettere assieme solamente 6 giri, dopodiché è stato costretto a parcheggiare la sua iper-aggiornata MCL36 per via di un problema tecnico che lo ha relegato nel garage per quasi tutta la durata della sessione.

Ecco la classifica completa al termine delle FP2:

fp2
© F1




Tags : f1f1 2022formula 1gp spagna
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", sono Editor e Contributor di RedBull.com, voce nel podcast "Terruzzi racconta la F1", Social Media Editor dell'Autodromo Nazionale Monza e collaboro con Tsunami RT nel Porsche Carrera Cup Italia. Ho collaborato con Motorsport.com, sono stato addetto stampa di EF Racing, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam e sono accreditato F1, WEC, WRC e FE. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow