close
4 RuoteFormula 1Su pista

Le 10 cose che nessuno vi ha mai detto sui test pre-stagionali della Formula 1





Sentite anche voi profumo di primavera? I rami germogliano, le margherite sbocciano, Sanremo è finito e la Formula 1 è di nuovo pronta a scendere in pista. L’occasione è quella dei test pre-stagionali, quest’anno svolti eccezionalmente in Bahrain. Svisceriamone le curiosità con 10 cose che sicuramente nessuno vi ha mai detto a riguardo!

© LAT Images
© LAT Images

E’ un inizio atipico quello che il mondo della Formula 1 sta affrontando in questi giorni; effetti collaterali dovuti alla pandemia da Covid-19 ancora – purtroppo – in atto hanno giocato un ruolo determinante nella scelta della location per i test pre-stagionali del Mondiale 2021. L’intero Circus, infatti, ha lasciato l’europa in anticipo per atterrare nel Regno del Bahrain ed allestire il paddock e i box in tempo per l’inizio delle prove sul circuito del Sakhir.


Iscriviti al nostro canale Twitch per seguire tutte le live di approfondimento sui test in Bahrain!


Saranno solo tre i giorni di test in cui le scuderie potranno provare le vetture 2021  in vista della prima gara staglionale che si correrà (proprio sul circuito bahreinita) domenica 28 marzo; tre intensissimi giorni che catalizzeranno l’attenzione del pubblico appassionato ormai in astinenza da qualche – troppo – tempo.

Tre giorni in cui gli occhi saranno puntati soprattutto sull’ultima presentata tra le vetture 2021, ossia la Ferrari SF21. La vettura prodotta dagli uomini di Maranello – svelata nella giornata di mercoledì – ha destato non poco scalpore a causa di una livrea contenente non pochi elementi discutibili: innanzitutto il colore “sfumato”, probabilmente utilizzato come segnale di presagio per un Mondiale ancora una volta all’insegna della vana rincorsa.  In secondo luogo il verde acido che contraddistingue il logo “a freccia” di Mission Winnow sulle fiancate della monoposto, indiscutibilmente scelto per assomigliare all’indicazione dell’uscita di sicurezza che Carlos Sainz Jr. dovrà usare per abbandonare più in fretta possibile il progetto.

Elementi, questi, che a causa di un bug sono stati visti in anteprima da coloro che avessero settato manualmente l’orario del proprio telefono sulle 14:00 italiane; chiunque avesse sfruttato questa possibilita sarebbe dunque riuscito ad ottenere in anticipo le immagini della SF21, a partire da quelle del nuovo alettone anteriore: insomma, in questo caso più che mai possiamo tranquillamente parlare di un vero e proprio “spoiler.

Chi non avesse colto l’occasione non avrà molto da aspettare; potrà vedere in opera le vetture di Maranello  – assieme alle altre antagoniste – sul circuito del Shakir, eccezionalmente sede dei test pre-stagionali 2021. Cosa sappiamo a riguardo di questo atipico evento? Veramente poco. Andiamo dunque alla scoperta di 10 incredibili – e poco serie – cose che nessuno vi ha mai detto a riguardo!

  1. Tradizionalmente svolti nella fresca Barcellona, quest’anno saranno organizzati in Bahrain affinché i piloti, nell’arido deserto, possano al meglio provare sul giro secco;
  2. Alcuni insiders riportano che per la stagione 2022 i giorni di prove pre-stagionali saranno invece organizzati sullo Stelvio, per permettere ai piloti di provare il passo;
  3. Voci di corridoio parlano inoltre dell’instaurazione di un possibile legame tra alcune scuderie del circus ed una casa automobilistica tedesca proprio in Bahrein: intervistati riguardo ai teams, alcuni addetti ai lavori hanno infatti rivelato che “in pista ci saranno collAudi”;
  4. I proprietari del circuito di Barcellona, storica sede dei test, si sono dichiarati delusi ed estremamente tristi per la drammatiche circostanze legate alla pandemia che stanno colpendo la Spagna, tanto da definire la propria situazione una Catarogna;
  5. Solitamente i compagni di scuderia si avvicendano a giorni alterni alla guida delle vetture, instaurando così una prima, particolare e feroce sfida tra loro: il test-a-test;
  6. I test invernali hanno spesso rappresentato, per i giovani piloti, la prima occasione in cui poter guidare una monoposto di F1. Per molti hanno quindi segnato il debutto, mentre per Jenson il debutton;
  7. Il circuito di Shakir permette di correre in differenti configurazioni; la Scuderia Ferrari ha già avanzato la proposta di poter utilizzare la versione più corta per tentare di allineare i propri tempi con quelli dei rivali;
  8. Come si definisce un pilota che “No, in questi test non voglio assolutamente usare le gomme morbide!”? Testhardo;
  9. Uno dei motivi che ha spinto la FIA ad organizzare i test in Bahrain invece che al Montmelò è chiaramente stato la chiusura dei bar, tra cui il Bar cellona;
  10. E’ la prima occasione in cui poter osservare dal vivo il nuovo musetto della Ferrari SF-21, ancora una volta di una forma vista male da molti. Insomma, squadrato;




Tags : 10 cosef1f1 2021formula 1 2021test bahraintest f1
Lorenzo Mangano

The author Lorenzo Mangano

Nato nel '97, sono fanatico di motorsport ed umorismo almeno dal '96. Tento di vivere, raccontare e trasmettere la mia passione in una chiave diversa dal solito.