close
4 RuoteFormula 1Su pista

Ora è ufficiale: Oscar Piastri guiderà la McLaren nel 2023





Dopo un tira e molla lungo un mese, ora c’è l’ufficialità: l’australiano classe 2001 sarà il compagno di squadra di Lando Norris per la stagione 2023.

Oscar Piastri
© McLaren Racing

Nel primo giorno del weekend del Gran Premio d’Olanda è arrivata l’ufficialità. La McLaren Racing ha ufficializzato l’ingaggio del Campione 2021 della Formula 2 per la prossima stagione, completando così la sua line-up. La diatriba tra Alpine e McLaren sembrerebbe risolta dopo che il Contract Recognition Board della FIA, fondato nel 1991 dopo la diatriba tra Jordan e Benetton per il passaggio di Michael Schumacher alla squadra di Briatore, avrebbe riconosciuto come valido l’accordo preso tra Piastri e la McLaren e non quello tra Piastri e Alpine.

In un comunicato stampa pubblicato sul proprio sito, la scuderia di Woking elogia il proprio nuovo pupillo, in arrivo per sostituire il connazionale Daniel Ricciardo:Il ventunenne australiano di Melbourne ha un curriculum impressionante nel mondo del motorsport: ha vinto la Formula Renault Eurocup 2019 prima di aggiudicarsi il FIA Formula 3 Championship 2020 e il FIA Formula 2 Championship 2021 in stagioni consecutive corse da rookie.

Dal canto suo, Piastri non può che essere contento di assicurarsi un sedile ambito come quello McLaren: “Sono estremamente entusiasta di debuttare in F1 con una squadra prestigiosa come la McLaren e sono molto grato per l’opportunità che mi è stata offerta. Il team ha una lunga tradizione nel dare una possibilità ai giovani talenti e non vedo l’ora di lavorare duramente al fianco di Lando per spingere la squadra verso le prime posizioni della griglia. Sono concentrato sulla preparazione per il mio debutto in F1 nel 2023 e per iniziare la mia carriera in F1 in papaya“.

E mentre Seidl ricorda che prima di concentrarsi sul 2023 è necessario dare il massimo per chiudere la stagione 2022 davanti ai rivali diretti, il CEO Mclaren Racing Zak Brown esprime tutta la sua stima per Piastri: “Oscar è uno dei talenti emergenti che si affacciano alla F1 attraverso le serie minori e siamo lieti di vederlo unirsi alla squadra per il 2023. Vincere sia in F3 che in F2 in stagioni consecutive da rookie è un vero traguardo e testimonia il suo talento nelle gare di monoposto. Con Lando e Oscar abbiamo una formazione di F1 giovane ed entusiasmante, con un enorme potenziale, che ci consentirà di realizzare le nostre ambizioni future. Oscar è un’aggiunta entusiasmante alla famiglia McLaren e non vediamo l’ora di vederlo crescere con il nostro team di F1“.

Resta dunque da capire come e a chi verranno assegnati gli ultimi posti vacanti in griglia, ossia quelli della Williams (con Latifi traballante), della Haas (con Schumacher incerto) e della Alpine, scuderia alla quale proprio Piastri avrebbe dovuto accasarsi.





Tags : f1formula 1FORMULA 1 2022GP Olandaoscar piastripiastri
Lorenzo Mangano

The author Lorenzo Mangano

Nato nel '97, sono fanatico di motorsport ed umorismo almeno dal '96. Tento di vivere, raccontare e trasmettere la mia passione in una chiave diversa dal solito.