close
4 RuoteIndycarSu pista

Indycar: Ecco spiegato il nuovo format di qualifiche della Indy 500





Questo weekend andranno in scena le qualifiche della Indy 500, come sempre poste una settimana prima della gara. Andiamo ad analizzare il nuovo format introdotto quest’anno.

© Joe Skibinski

La 500 Miglia di Indianapolis, una delle corse più importanti e famose al mondo, si disputerà tra due settimane, domenica 29 maggio. A differenza della maggior parte delle altre gare automobilistiche, però, la preparazione di questa gara non viene racchiusa in tre giorni, ma i primi test iniziano addirittura un mese prima, mentre il “weekend” vero e proprio dura ben due settimane. A tal proposito, le qualifiche che determineranno la griglia di partenza della 106esima edizione della corsa americana verranno disputate una settimana prima della gara vera e propria, divise in due giorni, tra sabato 21 e domenica 22 maggio. Quest’anno, però, verrà introdotto un nuovo format di qualifica, in cui ci saranno ben quattro (o tre) sessioni. Eccolo spiegato:

  • Si comincia sabato, con la prima sessione di qualifica. In questo caso tutti i piloti scenderanno in pista per stabilire un tempo. Tutti i piloti avranno a disposizione almeno un tentativo, che come sempre sarà composto da quattro giri lanciati da cui verrà calcolata la media oraria, con le auto che scenderanno in pista una alla volta. Una volta che tutti avranno effettuato almeno un tentativo, i team avranno due opzioni: la Lane 1, la corsia preferenziale, per i piloti che si sentono a rischio, in cui questi vedranno cancellato il loro precedente tentativo (col rischio quindi di peggiorare), ma avranno la possibilità di scendere in pista per primi; e la Lane 2, in cui i piloti vedranno confermato il loro precedente tentativo (che agirà da “salvagente” nel caso dovessero peggiorarsi), ma di contro potranno scendere in pista solo dopo che saranno scesi i primi, con il rischio di non fare in tempo a far segnare un tentativo. Al termine delle qualifiche, i primi dodici classificati accedono alla Fast 12. Le posizioni dalla tredicesima in giù saranno invece confermate, fino all’ultima se dovessero esserci solo trentatré iscritti, fino alla trentesima se dovessero essere almeno trentaquattro.
  • Nel caso dovessero esserci più di trentatré iscritti (ricordiamo che questo è il numero di piloti ammessi alla Indy 500), domenica mattina si disputerà un’ulteriore sessione, il Last Chance Qualifying, a cui prenderanno parte i piloti che al sabato si sono posizionati dalla 31esima posizione in giù per giocarsi l’ultima fila. Questi piloti avranno a disposizione almeno un tentativo (composto sempre da quattro giri lanciati consecutivi) finché non scadrà il tempo di un’ora, ma nel caso dovessero fare più di un tentativo quelli precedenti verranno cancellati e varrà solo l’ultimo. Alla fine della sessione, i migliori tre andranno ad occupare l’ultima fila dello schieramento, mentre gli altri torneranno a casa. Al momento comunque risultano 33 iscritti, quindi non dovrebbe essere necessaria questa sessione.
  • I primi dodici alla domenica scenderanno in pista in ordine inverso rispetto a come si erano classificati al sabato, con un unico tentativo da quattro giri a disposizione. I primi sei passeranno alla Fast 6, mentre gli eliminati andranno a comporre la terza e la quarta fila.
  • Infine, domenica pomeriggio i primi sei si giocheranno la pole position e le prime due file dello schieramento, sempre con un solo tentativo da quattro giri e sempre con i sei piloti che scenderanno in ordine inverso rispetto alla classifica della Fast 12.

I primi dodici otterranno dei punti extra secondo il seguente ordine: 12 al primo, 11 al secondo, 10 al terzo e via via fino al dodicesimo, che prenderà un punto. Il poleman, inoltre, otterrà un premio di 100 mila dollari.

© Walt Kuhn

Gli orari.

Questi sono gli orari delle sessioni di qualifica. La settimana prossima seguirà un articolo introduttivo della gara. Le sessioni saranno visibili sui canali di Sky Sport.

Sabato 21 maggio

  • Day 1 Indy 500 Qualifying: 18.00 – 00.00

Domenica 22 maggio

  • Last Chance Qualifying: 20.00 – 21.00 (Eventuale)
  • Fast 12 Qualifying: 22.00 – 23.00
  • Fast 6 Qualifying: 23.10 – 23.40




Tags : Indy500indycar
Alfredo Cirelli

The author Alfredo Cirelli

Classe 1999, sono cresciuto con la F1 commentata da Mazzoni, da cui ho assorbito un'enorme mole di statistiche non propriamente utili, che prima che Fuori Traiettoria mi desse la possibilità di tramutarle in articoli servivano soltanto per infastidire i miei amici non propriamente interessati. Per FT mi occupo di fornirvi aneddoti curiosi e dati statistici sul mondo della F1, ma copro anche la Formula E (categoria per cui sono accreditato FIA), la Formula 2 e la Formula 3