close
4 RuoteFormula 1Su pista

“Questa stagione sarà ricordata per i prossimi 10 o 20 anni”, parola di Verstappen e Hamilton





Che di questa stagione di Formula 1 se ne parlerà molto a lungo, in fondo, ce lo diciamo tutti da ormai diversi mesi. Bisogna tornare infatti indietro di anni per ritrovarsi a vivere un campionato così intenso, teso, destinato a decidersi – partendo per di più da una situazione di quasi totale parità – proprio all’ultima gara dell’anno.

verstappen
© Getty Images

A pochi minuti dal via del Gran Premio di Abu Dhabi sono però anche i due grandi protagonisti di questa annata, Max Verstappen e Lewis Hamilton, ad ammettere a loro stessi di avere dato vita a una stagione che sarà ricordata per molti anni a venire. L’olandese e l’inglese, che hanno monopolizzato per l’ennesima volta la prima fila dello schieramento e che partiranno rispettivamente dalla prima e dalla seconda casella in griglia, sanno benissimo di avere gli occhi del mondo puntati addosso. E sanno altrettanto bene che, qualunque sia l’inappellabile verdetto pronunciato dall’asfalto di Yas Marina, il Campionato di entrambi sarà a lungo considerato uno dei migliori nella storia di questo sport.

“Scontrarsi con un pilota come Lewis non è semplice, anche perché ha dalla sua l’esperienza derivante dall’avere vinto già diversi Titoli Mondiali” – risponde Verstappen a chi gli chiede cosa significhi cercare di detronizzare il re – “Credo che quest’anno ci siamo spinti a vicenda verso (e forse oltre) i nostri stessi limiti. Abbiamo cercato in ogni gara di spremere al massimo le nostre auto, le gomme, tutto ciò che avevamo, fino all’ultimo giro, fino all’ultima curva: credo che questo sia stato davvero eccitante, soprattutto perché si sono scontrate anche due diverse scuderie”. “Penso che da qui a 10 o addirittura 20 anni le persone, me compreso, ricorderanno benissimo questa stagione – prosegue Max – Non riusciremo mai a dimenticare questo Campionato, ne sono assolutamente sicuro”.

“Ben detto” – ha fatto eco Hamilton – “Sono totalmente d’accordo con quanto detto da Max. È stato un anno davvero incredibile, con una battaglia spettacolare, e sono contento di avere lottato così intensamente contro Verstappen e la sua squadra”. “Credo che abbiano lavorato in modo eccezionale, mettendo in mostra un’enorme forza, e questo ci ha spinto ancora di più verso il limite, ci ha costretti a migliorare ulteriormente le nostre performance – aggiunge l’inglese, che oggi andrà a caccia di quello che sarebbe uno storico ottavo Campionato del Mondo di Formula 1 – “Noi, come squadra, siamo cresciuti e siamo riusciti ad alzare l’asticella fino a un punto che non credevamo di poter raggiungere. È stato bellissimo, e spero sinceramente di vivere altre stagioni come questa”. Una speranza che, ormai a meno di un’ora dallo spegnimento dei semafori del Gran Premio di Abu Dhabi, condividiamo tutti, caro Lewis. Con buona pace delle vostre – e delle nostre – coronarie.





Tags : f1f1 2021formula 1gp abu dhabilewis hamiltonMax Verstappen
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", sono Editor e Contributor di RedBull.com, voce nel podcast "Terruzzi racconta la F1", Social Media Editor dell'Autodromo Nazionale Monza e collaboro con Tsunami RT nel Porsche Carrera Cup Italia. Ho collaborato con Motorsport.com, sono stato addetto stampa di EF Racing, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam e sono accreditato F1, WEC, WRC e FE. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow