close
4 RuoteFuori StradaWRC

Loeb cede di nuovo al richiamo del WRC: sarà al via del Rallye Monte-Carlo con la Puma di M-Sport!





Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano. Cito in apertura di articolo una delle più abusate strofe di “Amici Mai”, il celebre successo di Antonello Venditti, perché credo che poche altre frasi possano sintetizzare quello che, a prima vista, sembra essere il rapporto tra Sebastien Loeb e il WRC.

Loeb
© Jaanus Ree / Red Bull Content Pool

L’alsaziano, nove volte Campione del Mondo e da più parti considerato come il migliore pilota rallystico che l’umanità abbia mai visto, pare infatti proprio non riuscire a resistere al richiamo del World Rally Championship. Al punto che, a neppure 12 mesi di distanza dall’ufficialità dei suoi saluti allo squadrone Hyundai, poche ore fa ha annunciato la sua partecipazione all’edizione 2022 del Rallye di Monte-Carlo in programma nel fine settimana del prossimo 23 gennaio.

Loeb, che dovrà per l’occasione fare a meno del fido – e ufficialmente ritirato – Daniel Elena e che sarà dunque navigato da Isabelle Galmiche, prenderà parte al tradizionale round di apertura del Mondiale Rally al volante della Ford Puma Rally1 Hybrid del team M-Sport, un mezzo da lui già provato nel corso dei mesi passati. L’Extraterrestre, che a fine febbraio compirà ben 48 anni e che si calerà nell’abitacolo della Puma dopo avere preso parte all’edizione 2022 della Dakar, si prepara dunque a mettersi alla prova al volante di un’altra generazione di vetture da rally, quelle chiamate a mandare in pensione le velocissime WRC Plus cercando di non farle rimpiangere troppo. Con la gestione dell’ibrido ancora tutta da scoprire, il Rallye di Monte-Carlo rappresenterà il primo atto di un’era totalmente nuova del World Rally Championship e non è scontato che, alle prese con un rinnovamento regolamentare di simile entità, i rapporti di forza visti negli ultimi anni possano essere tutti confermati.

Sebastien Loeb, il cui impegno nel Mondiale resterà comunque part-time, tra le ghiacciate stradine della Francia meridionale affiancherà tra le fila di M-Sport Craig Breen e Adrien Fourmaux, con l’ingaggio di quest’ultimo che è stato confermato proprio oggi. Il giovane francese, chiamato al non semplice compito di proseguire la striscia di successi transalpini del duo Loeb-Ogier, dopo le sporadiche apparizioni avvenute quest’anno a bordo della Fiesta WRC Plus avrà a disposizione una vettura propria per tutto l’arco del 2022: sarà infatti Gus Greensmith a prendere il posto dell’alsaziano nelle tappe in cui Loeb deciderà di non essere presente.

A Monte-Carlo, tuttavia, il pilota più vincente della storia dei rally ha deciso di voler timbrare il cartellino regalandoci così, chissà con quanta volontà o consapevolezza, una sfida nella sfida. Perché ammettiamolo, nessuno di noi si aspetta che uno tra lui e Sebastien Ogier sia davvero disposto ad arrivare alle spalle dell’altro…





Tags : rally1rallye monte-carloSebastien LoebWorld Rally Championshipwrc
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", sono Editor e Contributor di RedBull.com, voce nel podcast "Terruzzi racconta la F1", Social Media Editor dell'Autodromo Nazionale Monza e collaboro con Tsunami RT nel Porsche Carrera Cup Italia. Ho collaborato con Motorsport.com, sono stato addetto stampa di EF Racing, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam e sono accreditato F1, WEC, WRC e FE. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow