close
2 Ruote4 RuoteFormula 1MotoGPSu pistaSu pista

Rossi: “Impressionante la tenuta della W08. Lewis? Bravo nonostante il vento e la pista”





Sembra ormai essere stato definitivamente abbattuto il muro di omertà che, quasi stranamente data l’era social in cui viviamo, blindava il test a porte chiuse che Lewis Hamilton e Valentino Rossi hanno effettuato sull’asfalto del Ricardo Tormo di Valencia.

© Yamaha Movistar Press
© Yamaha Movistar Press

A poche ore di distanza dall’apparizione online del primo video che ritrae il #44 ed il #46 alle prese, rispettivamente, della M1 e della W08, Yamaha ha diramato un comunicato stampa in cui vengono riportate le parole pronunciate da Valentino Rossi al termine della giornata trascorsa in pista con il 6 volte campione del mondo di Formula 1. Il pilota di Tavullia – che aveva già avuto modo di provare monoposto del Circus nel corso della sua carriera – era per la prima volta alle prese con un’auto dell’era ibrida, ed è dunque piuttosto facile immaginare che parecchie cose siano cambiate dall’ultima occasione in cui il #46 si è calato nell’abitacolo di una F1.

“Ero un grande fan di Lewis già da prima, ma ora lo sono ancora di più – esordisce Valentino – “E’ stata una giornata fantastica, dove le due classi regine del motorsport non solo si sono incontrate ma hanno addirittura lavorato insieme“. “Provare la W08 è stata un’opportunità spettacolare per me” – prosegue il #46 – “Avevo già avuto modo di testare auto di F1, ma rispetto all’ultima volta è cambiato davvero parecchio. Per quanto riguarda l’auto sono rimasto impressionato dalla sua tenuta di strada, ma mi ha stupito anche il team Mercedes, con cui è stato davvero piacevole lavorare: mi hanno messo subito a mio agio, in modo tale da rendere più semplice il mio ambientamento con la macchina”. “La sensazione di velocità che ti trasmette l’auto è spettacolare” – incalza Valentino descrivendo le sensazioni provate sulla W08 – “Le forze G non sono così esagerate, anche se è necessario un po’ di tempo per abituarcisi. Una volta trovato il ritmo mi sono anche permesso di spingere in maniera un pochino più seria, ed è stato davvero un piacere. Mi sono sentito un pilota di Formula 1 per un giorno, e non volevo assolutamente che quel giorno finisse!”.

Rossi, oltre ad essere salito a bordo della Mercedes che ha trionfato nel 2017, è sceso in pista anche in sella alla sua Yamaha M1 per girare a mo’ di traino davanti a Lewis Hamilton, in modo tale da fargli capire quali fossero le esatte traiettorie da seguire. “Ho anche guidato in pista assieme a Lewis con una M1” – dice infatti il pilota di Tavullia – “Per il team è stato motivo d’orgoglio poter condividere la nostra passione con lui. Tecnicamente, Valencia è una pista difficile. In più c’era vento, quindi ad un certo punto ho pensato che per Lewis sarebbe stato difficile guidare, ma lui è stato bravo in sella e la sua posizione a bordo della M1 era molto buona“. “Mi è davvero piaciuto condividere quest’esperienza con lui, e credo che per lui sia stato lo stesso a giudicare da quanto fosse riluttante a smettere di guidare! Spero davvero che possano esserci tante altre esperienze come questa in futuro”, ha concluso infine Valentino Rossi.





Tags : f1formula 1lewis hamiltonmotogpmotomondialeValenciavalentino rossi
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Classe '93, innamorato da una vita di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", addetto stampa di Tsunami RT ed Enrico Fulgenzi nel Carrera Cup Italia 2019, di Enrico Fulgenzi Racing nel Porsche Sports Cup Suisse 2019, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam, sono partner di RedBull.com e accreditato F1, FE e WRC. Ho fondato FuoriTraiettoria.com perché mi annoiavo a studiare giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow.