close
2 RuoteSu pistaSuperbike

SBK: a Misano le FP1 sono di Razgatlioglu





Inizia la SBK a Misano in un clima decisamente poco estivo ed è Toprak Razgatlioglu ad aprire le danze al Marco Simoncelli nel primo turno di libere. Ma occhio a Locatelli e Rea che inseguono a breve distanza e, soprattutto, al meteo ballerino.

Si apre ufficialmente la pitlane dell’Emilia Romagna Round della SBK, in una Misano che accoglie piloti, addetti ai lavori e spettatori in un clima novembrino. Il sole e il caldo della Riviera paiono essere rimandati a domani, si contano solo 19°C sia di temperatura ambientale che di asfalto e l’umidità è al 74%. Con queste premesse e con le prime gocce di pioggia rilevate nel settore 3 a pochi minuti dall’inizio della sessione, scendono in pista tutti ben cauti e ben lontani dal record della pista segnato da Rea con la pole position dello scorso anno (1’33.416).

In cima alla classifica dei tempi troviamo le due Yamaha di Toprak Ragzatlioglu e Andrea Locatelli, con il Campione del Mondo che segna un 1’34.603 e il compagno di squadra che insegue a +0.241. Poco distante troviamo Jonathan Rea, con un distacco di 264 millesimi dal turco, seguito dal padrone di casa Michael Rinaldi, primo delle Ducati e ultimo a chiudere al di sotto del muro dell’1’35 con un 1’34.963. Bassani è il primo degli indipendenti e si prende il quinto tempo, davanti alle due Honda di Lecuona e Vierge (rispettivamente a +0.477, +0.483 e +0.493 da Razgatlioglu). Molto più distaccato Alvaro Bautista, il quale segna un ritardo di oltre 7 decimi e anticipa Phillip Oettl, dichiarato fit dopo l’infortunio alla clavicola rimediato all’Estoril. A chiudere la top ten troviamo Alex Lowes a +1.134.





Tags : MisanoSBKSuperbike
Maria Grazia Spinelli

The author Maria Grazia Spinelli

Classe 1994, molisana. Da piccola vedevo mio padre seguire la Formula 1 e mi chiedevo cosa lo appassionasse così tanto, poi ho avuto un colpo di fulmine con le due ruote in un pomeriggio d'estate ed ho capito. Qui vi racconto il Mondiale Superbike.