close
4 RuoteFormula 1Su pista

Il cambio di Vettel potrebbe essere stato danneggiato: il #5 rischia penalità in Giappone





La palma di “Incidente più assurdo della stagione”, fino a questo momento, se la prende lui, il crash che ha visto coinvolti Lance Stroll e Sebastian Vettel durante il giro d’onore del GP della Malesia. Il tedesco ed il giovane canadese, dopo essere entrambi transitati sotto la bandiera a scacchi, si sono ritrovati affiancati in Curva 5, con il #5 all’esterno e la Williams FW40 all’interno.

© Foto Colombo
© Foto Colombo

Una situazione tipicamente da dopo-gara che però, nel giro di pochi istanti, si è trasformata in un incidente assurdo, ai limiti del grottesco. Vettel ha iniziato a stringere leggermente verso l’interno della curva mentre Stroll, dal canto suo, probabilmente non si è accorto della Ferrari ed ha continuato ad allargare la propria traiettoria. L’impatto, a quel punto, è stato inevitabile, e nonostante le basse velocità a cui è avvenuto ha letteralmente divelto la posteriore sinistra della SF70-H #5, costringendo il pilota della Ferrari a parcheggiare la sua monoposto in pista e a farsi dare un passaggio fino ai box da Pascal Wehrlein.

Se la cosa si fosse risolta così, con una sospensione distrutta e dei ringraziamenti da fare al #94 della Sauber per non averlo lasciato a piedi, in fin dei conti a Vettel le cose sarebbero anche andate bene. Al tedesco della Ferrari, tuttavia, questo crash potrebbe costare decisamente più caro. Infatti, secondo quanto riportato da diversi media internazionali, la trasmissione della SF70-H di Sebastian Vettel potrebbe essere stata danneggiata dall’impatto con la Williams di Stroll. Gli uomini in Rosso hanno deciso di inviare la componente a Maranello per effettuare dei controlli approfonditi in vista dell’appuntamento nipponico di Suzuka, in programma tra soli 7 giorni. Un appuntamento in cui, se l’esame del cambio del #5 dovesse avere un esito negativo, Vettel si ritroverebbe con 5 posizioni di penalità in griglia da scontare ancor prima di salire in macchina, visto che la trasmissione utilizzata a Sepang era nuova, ed era quindi ben lontana dal durare 6 gare come impone invece il Regolamento.

Alla Ferrari, dunque, non resta che sperare. Perché il gap in Classifica da Hamilton si sta ampliando sempre di più, e fornire al #44 ulteriori assist non farebbe che peggiorare la situazione…





Tags : f1formula 1gp malesiaLance Strollsebastian vettel
Stefano Nicoli

The author Stefano Nicoli

Innamorato dal 1993 di tutto quello che è veloce e che fa rumore. Admin e fondatore di "Andare a pesca con un'Audi R18", sono Editor e Contributor di RedBull.com, voce nel podcast "Terruzzi racconta la F1", Social Media Editor dell'Autodromo Nazionale Monza e collaboro con Tsunami RT nel Porsche Carrera Cup Italia. Ho collaborato con Motorsport.com, sono stato addetto stampa di EF Racing, di Honda HRC nei GP di Misano '16 e Mugello '17 e di Force India nel GP di Monza '15 dopo aver vinto il 1° #JoinTheTeam e sono accreditato F1, WEC, WRC e FE. Ho fondato FuoriTraiettoria.com mentre ero impegnato a laurearmi in giurisprudenza e su Instagram sono @natalishow